Crea sito

Formia. Cena di Gala all’Alberghiero Celletti dei ragazzi del convitto

Si terrà nella serata del 18 dicembre mercoledì il cenone di Natale organizzato dagli allievi convittori dell’istituto Alberghiero Celletti. L’appuntamento si rinnova annualmente ed è occasione per mostrare alla cittadinanza l’arte culinaria appresa a scuola.
Invitati l’arcivescovo di Gaeta, il sindaco di Formia, il comandante dei carabinieri e altre autorità istituzionali del MIUR. Alla cena sono attese 160 presenze, parteciperanno ovviamente professori, educatori, il personale del Celletti, famiglie degli allievi oltre ovviamente al dirigente scolastico Monica Piantadosi. L’alberghiero di Formia è una realtà molto radicata nei territori del Basso Lazio e della Campania con allievi provenienti prevalentemente dalle province di Napoli e Caserta.

Lo chef Frascogna Antonio, lo chef patissier Saviano Paolo, gli aiutanti pasticcieri Andrea Sabino e Rita Arrichiello, gli chef de rang Daniele Cioce, Nicola Gentile e Gianluca Nocerino stanno coordinando 30 allievi per l’organizzazione dell’evento. “L’occasione – fanno sapere i convittori organizzatori – è molto sentita dai noi allievi, una sorta di prova in cui tutti tengono a far bella figura”. Il menu “tradizione campana e innovazione” prevede un aperitivo caldo e freddo, antipasto, due primi… L’aperitivo è preparato dal servizio bar interno dell’alberghiero.
Presenti anche gli allievi convittori frequentanti l’Istituto Nautico di Gaeta ed ex convittori che hanno portato l’esperienza appresa al convitto Celletti in rinomati ristoranti stellati in giro per il mondo non solo in Europa, ma anche oltre oceano e in Australia: è il caso di Antonio Carannante e Arturo Diana. Al convitto di via Gianola possono soggiornare gli alunni dell’alberghiero, che si trova nella stessa struttura, e delle altre scuole del comprensorio, come l’Istituto Superiore Nautico di Gaeta, raggiungibili con i mezzi pubblici in 10 minuti circa.