Crea sito

Napoli. Parcheggiatori abusivi e guadagni da capogiro

(ilMezzogiorno) NAPOLI I Parcheggiatori abusivi, fra guadagni da capogiro e aggressioni hanno colonizzato Napoli e provincia. Borrelli: “Guadagnano 800 euro per poche ore di “lavoro”, chiesto incontro al ministro Lamorgese”
“I blitz contro i parcheggiatori abusivi messi a segno dai carabinieri hanno portato al sequestro di oltre 36mila euro e alla denuncia per 83 persone. Se facciamo un breve calcolo, ogni guardamacchine aveva circa 400 euro quando è stato pizzicato. Cifra introitata, ovviamente, per poche ore di lavoro (se così può essere definito). Dati che vanno a confermare i numeri del nostro dossier: questi personaggi, senza muovere un dito e con la sola prepotenza, riescono a portarsi a casa circa 7-800 euro al giorno in pochissime ore. Numeri da capogiro che segnano la grandezza del fenomeno, ormai nettamente più redditizio della ‘classica’ estorsione, del cosiddetto pizzo. E questo è ancora più preoccupante”. Lo ha dichiarato Francesco Emilio Borrelli, consigliere regionale dei Verdi.
“Quello dei parcheggiatori è un business che ogni giorno rimpolpa le già laute casse della criminalità organizzata. Purtroppo – ha aggiunto – questi interventi non riescono a fermarli. Bastano infatti pochi giorni per rivederli al proprio posto ed essere punto e da capo. Abbiamo chiesto per questo un incontro urgente al ministro dell’Interno Lamorgese affinché abbia contezza della situazione. C’è bisogno di inasprire i provvedimenti e predisporre misure per mandarli in galera. Per questo, presto, sarà pronto il nuovo dossier dei Verdi. La nostra battaglia si ferma”.