Crea sito

Il bipolarismo deve cancellare i Centri di Potere

(Francesco Felice Previte) Mentre si svolgono le elezioni Regionali, i cittadini nelle prossime Elezioni Politiche rinunceranno al voto sfiduciati dal sistema politico in atto ? vincerà il Partito del non voto ? cosa faranno i Cattolici ed i Moderati ? è necessario un bipolarismo puro ? Molte, troppe, assai, sono le perplessità i dubbi le difficoltà che abbondano fra la gente per le prossime Elezioni Politiche e ci si chiede : gli elettori diserteranno le urne stanchi della politica in atto ? è necessario un bipolarismo puro in Italia per non creare il Partito del non voto ? per eliminare i Centri di Potere, cosa faranno i Cattolici ed i Moderati ? perché il Paese è smarrito ?
Il cittadino è turbato, sbigottito, indignato dalla infida Politica, col P maiuscolo come dice Papa Francesco, che imperversa in Italia, dove continuo a dire e ribadire parafrasando il Sommo Vate Dante Alighieri : “Ahi serva Italia di dolore ostello, nave senza nocchiero in gran tempesta non donna di provincia, ma di…” ! ( Dante Alighieri, Purgatorio VI°) .L’affluenza dell’elettore al voto potrebbe essere, forse, in calo ovunque rispetto alle altre elezioni Politiche, Europee, Amministrative, ma i motivi della crescente disaffezione dei cittadini continua su certe disfunzioni e paradossi che la insana, vergognosa, maldicente Politica ormai imperversa nella n/s società, soprattutto quando a pagare sono le persone oneste. E’ necessario il cittadino che per l’opinione pubblica, soprattutto per gli incerti Cattolici e per i Moderati, che pervenga dalla Politica una seria azione concreta, di stimolo, garantendo un valido contributo per tenere insieme concretezza, coerenza, serietà che “vediamo” poco a causa della mancanza di una urgentissima, necessaria, rinnovata Legge Elettorale che dia all’elettore la possibilità, data la carenza, di scegliere in libertà coloro che li dovrebbero rappresentare nelle Assemblee Legislative . Che cosa vuole il cittadino italiano oltre la pace, la serenità, la giustizia, la sicurezza ?

La difesa della famiglia, fondata sul matrimonio uomo/donna, soggetto sociale e cellula matrice della società “bombardata” anche da menti instabili, la difesa della vita dal concepimento alla morte naturale, la difesa delle giovani coppie e famiglie numerose, la libertà religiosa, educativa e di pensiero anche in ambito Medico e Sanitario, l’ordine per la violenza troppo spicciola, il lavoro per i giovani, la sicurezza da quanti turbano la quiete pubblica : in poche parole tutte quelle piccole “cose” che abbisogna e necessita la gente e nel campo sociale costruire Case di Riposo, una grave emergenza sociale dettata dall’isolamento relazionale degli anziani garantendo una adeguata Assistenza Socio-Sanitaria . Come si comporteranno i Cattolici ed i Moderati ? e verso chi andranno i loro voti ? E’ molto evidente sotto gli occhi di tutti : è indegno, indecoroso, inaffidabile assistere a quanti repentinamente cambiano Partiti, Sigle, Movimenti, inventandone nuovi o furbescamente camuffandoli per difendere “poltrone”, “seggi”, “privilegi”. Altri dedicati alla ricerca della ribalta televisiva approfittando della loro qualifica istituzionale per conquistare un consenso elettorale Partitico; altri ancora a sollevare dubbi sugli altri ; una sfiducia “ l’uno contro l’altro armato” (come diceva il Manzoni nelle Odi Civili- Poesia 5 maggio dedicata a Napoleone Bonaparte) . Restiamo del parere che è poco civile constatare la ignobile dimenticanza di persone umane, agonizzanti, sofferenti di patologie croniche, per una ipocrita idolatria, per una cultura di delirio verso gli animali domestici, verso i quali nutriamo un rigoroso rispetto : una cultura che supera il centralismo dell’uomo ? Come mai, ancora, l’Italia non riesce ad ottenere gli “aiuti” dalla UE per fermare gli sbarchi degli extracomunitari in Italia, che costano al contribuente italiano un “mare” di soldi ?
Ma se non sono valide e trasparenti le coscienze, se l’imperante egoismo non cede il posto all’altruismo, se il “rituale” delle vane promesse non si consolidano in concretezze, se il Potere non viene inteso come servizio utile al cittadino verso il bene di tutti, è vano sperare nel voto dalla maggioranza degli italiani, dei Cattolici e dei Moderati in particolare, se non c’è rispetto della dignità dell’uomo, di ogni uomo ?
Allora si verifica, come i dati statistici fin qui perseguiti, che la forte possibile astensione dal voto dell’elettorato cattolico o moderato, favorisca ed agevola coloro che tentano di “sorgere”, che possono contare sui loro fedelissimi docili ai loro comandi, tutti bravi a demolirsi, ma incapaci di far imprimere nell’elettore modelli di profondo valore etico e stima .I Cattolici, i Moderati, la gente comune si possono fidare di coloro che non adottano i valori non negoziabili dell’essere umano, cioè il rispetto della persona dal concepimento alla morte naturale, la difesa della famiglia composta da uomo e donna, il rispetto della dignità dell’uomo ?
Ma il n/s non è forse un Paese in continua convulsione ed agitazione, sfiduciato per una classe politica sempre meno affidabile, dove siamo estranei gli uni agli altri perché ciascuno si sente un po’ abbandonato e bada a cavarsela da solo, non è forse un Paese pieno di corruzione, di concussione, di tutti i reati che offendono la dignità delle persone oneste ?L’Italia, perché la storia contemporanea ce lo dice e ce lo ha dimostrato ampiamente negli anni passati, ha mai “visto”un Governo ed un Parlamento stabili ?Quello che la logica ci suggerisce è quella della constatazione della realtà, la quale necessita di un “qualcosa di nuovo nella politica”, per esempio di un bipolarismo puro e quando non và uno, passare all’altro ! invece di continuare ad avere fiducia in avulse “politiche”, leggi elettorali opportunistiche dove, a parte lo sperpero di voti, ci portano a non formare governabilità, di instaurare stallo destabilizzante, incapacità di amministrare la res pubblica, “virtù” che portano a non comporre una maggioranza seria, duratura, virtuosa !I voti si conquistano con programmi sociali sani, seri, reali, con le buone opere, per il bene comune per tutelare la democrazia e non con le chiacchiere !
Bisogna provare quel sistema politico con solo due Coalizioni e non in espressioni politiche condensate solo in deleterie schede elettorali lunghe 1 metro e 20, come nelle ultime elezioni ! Che non sia nel bipolarismo proprio questa diversione politica la salvezza dell’Italia ? Noi ci crediamo ! E voi ?
E con le sagge parole del Santo Giovanni Paolo II° : “ Andiamo avanti con speranza”!

Manda un messaggio WhatsApp
Invia WhatsApp