Crea sito

Teano. Luigi Di Benedetto ed il Duomo distrutto nel 1943

(di Paolo Mesolella) TEANO Sabato 19 ottobre prossimo, alle ore 17, presso la sala del Loggione del Museo museo di Teano, si terrà la presentazione del bel libro di Luigi Di Benetto:”Il Duomo di Teano distrutto nell’ottobre del 1943″. Il libro, pubblicato da Caramanica in pregievole copia. è un altro bel lavoro dopo quello dello stesso autore su “Teano nelle cartoline 1900-1943” di cui abbiamo già avuto modo di parlare su questo e su altri giornali. L’occasione di realizzare un altro lavoro, dopo il libro “Teano nelle cartoline 1900 – 1943 Immagini e notizie storiche” (Caramanica, 2018), è stata data all’autore dalla ricorrenza, nel 2018, del 75° anniversario dalla distruzione della Cattedrale avvenuta nell’ottobre del 1943.”Il libro, spiega, non ha la pretesa di essere una nuova storia della Cattedrale, ma ha lo scopo di far conoscere le sue bellezze andate perdute con i bombardamenti dell’ottobre del 1943. L’idea è stata quella di integrare l’articolo “Il restauro del Duomo di Teano” del Canonico Gennaro Aspreno Galante, pubblicato nel periodico “La Scienza e la fede” del 20 aprile 1881, con due foto del 1879 ritraenti l’esterno e l’interno della Cattedrale, in cui sono ben visibili i lavori voluti dal Vescovo delle Diocesi di Calvi e Teano Mons. Bartolomeo D’Avanzo. Luigi Di Benedetto ha poi arricchito il libro con immagini tratte da varie cartoline edite all’inizio del ventesimo secolo; con la storia della Cattedrale, curata dal giovane Danilo Raimondi; con una biografia degli artefici del restauro: il Card. Bartolomeo D’Avanzo, l’artista Rinaldo Casanova, che ha eseguito le decorazioni, Mons. Gennaro Aspreno Galante; e con notizie del coro, del pergamo, dell’altare maggiore, delle cappelle laterali e del campanile che il Canonico Arminio De Monaco annota nei suoi libri: “San Paride La Vita Il Culto”, del 1948, e “Glorie nostre”, del 1957. “Il messaggio che cerco di trasmettere con i miei libri, spega l’autore. è quello di condividere le testimonianze storico-iconografiche di Teano che raccolgo con tanta passione, in quanto la considero una azione essenziale di salvaguardia del patrimonio storico della Città, fondamentale per la conoscenza della città stessa dai parte dei cittadini. Il libro oltre agli scitti di Luigi Di Benedetto contiene la presentazione del Vescovo della Diocesi di Teano-Calvi Mons. Giacomo Cirulli; la prefazione del Dott. Antonio Salerno, direttore del museo Archeologico Teanum Sidicinum di Teano; un contributo sulla distruzione della cattedrale del prof. Giuseppe Angelone, una descrizione del Dott. Giampiero Di Marco, storico locale; e la storia della Cattedrale di Teano Danilo Raimondi. Il libro ha già ottenuto il patrocinio morale del Comune di Teano e l’autorizzazione all’impiego dei loghi del Ministero per i Beni e le Attività Culturali – Polo Museale della Campania. il Libro sarà presentato sabato 19 ottobre 2019, alle ore 17 presso la Sala conferenza del Loggione del Museo Archeologico di Teano dove interverranno il Dott. Dino D’Andrea,Sindaco di Teano, la prof.ssa Chirico Maria Luisa, Direttore Dipartimento Lettere e BB.CC. Università della Campania, Mons. Giacomo Cirulli, Vescovo della Diocesi di Teano–Calvi , l’Arch. Fabio Mangone

“Professore ordinario di Storia dell’architettura” e “Direttore del Centro Interdipartimentale per i Beni Architettonici e Ambientali” della Università di Napoli Federico II con intervento sull’artista che decorò la cattedrale nella seconda metà del 1800, il Dott. Antonio Salerno, Direttore del museo Teanum Sidicinum di Teano.