Crea sito

“Volevano farmi abortire”. Giovane mamma viene pestata dai genitori

(ilMezzogiorno) La vittima è una giovane madre di 22 anni, sarda, già mamma di una bimba di 18 mesi e incinta di otto settimane. Al netto rifiuto di ricorrere all’aborto, i familiari l’avrebbero pestata così forte da farle rischiare di perdere il bambino a causa delle botte. La sera stessa dell’aggressione questa mamma coraggiosa si è presentata al pronto soccorso con contusioni, lividi e graffi e vistose ferite sulla testa, dovute a una caduta dalle scale, forse a seguito di uno spintone. Appena ristabilita, ha denunciato l’accaduto ai carabinieri. Per fortuna sia lei che il figlio in grembo stanno bene. Certo, le ferite dell’anima ci metteranno di più a guarire…com’è possibile che dei genitori arrivino a tanto?! La determinazione di questa giovane mamma mi ha ricordato all’istante S. Gianna Beretta Molla. Sai che cosa disse quando le dissero che portare avanti la gravidanza l’avrebbe probabilmente uccisa? Eccomi, sono qui per morire, basta che tutto vada bene per il bambino, per me non importa.