Crea sito

Sparanise. Al Foscolo è partito il Liceo Scientifico con potenziamento biomedico

(Caserta24ore) SPARANISE Ormai è ufficiale: al Liceo Scientifico “Ugo Foscolo” di Sparanise, già da quest’anno partirà il Progetto Biomedico, che prevede attività di Alternanza Scuola Lavoro in collaborazione con l’Ordine dei Medici di Caserta. Dopo la firma del protocollo di intesa tra il preside Paolo Mesolella e la Presidente dell’Ordine dei Medici casertano che prevede un articolato progetto di Alternanza per la classe terza del Liceo Scientifico, svolta in collaborazione e direttamente nella sede dell’Ordine a Caserta, è arrivata nel nuovo organico della scuola a Sparanise anche la prima classe del liceo scientifico con potenziamento biomedico. Le ore di formazione da parte di medici specialisti messi a disposizione gratuitamente dall’ordine dei medici casertano, sono partite mercoledì 30 gennaio scorso, con un convegno sulla bioetica e sul codice deontologico dei medici. Sono continuate lunedì 25 febbraio mattina con la formazione sui Vaccini, e mercoledì 20 marzo con una mattinata dedicata all’alimentazione. Lunedì 15 aprile prossimo, invece, è prevista una conferenza dedicata all’educazione sessuale, e mercoledì 14 maggio, alle ore 15, un pomeriggio di formazione sulle malattie neoplastiche. In programma anche iniziative da tenere a giugno e in altri momenti dell’anno. Dopo la ratifica del protocollo di intesa, quindi, è iniziata anche la formazione per i ragazzi della classe terza del liceo scientifico del Foscolo di Teano e presto anche per i liceali della sede di Sparanise. Il protocollo di intesa, finalizzato all’attività di alternanza scuola lavoro per le classi del Triennio dell’indirizzo Scientifico, fa seguito al protocollo di intesa ministeriale del 21 marzo 2017 teso a “promuovere la diffusione nei licei scientifici del percorso di potenziamento di Biologia. Il Protocollo ha lo scopo di favorire un percorso di potenziamento di Biologia al fine di sostenere l’acquisizione di competenze in campo biologico, grazie all’adozione di pratiche didattiche attente alla dimensione laboratoriale, e orientare le studentesse e gli studenti che nutrono un particolare interesse per la prosecuzione degli studi in ambito chimico – biologico e sanitario. “ In tal modo, spiega il preside Mesolella, si intende rispondere alle esigenze degli studenti interessati ad ampliare le competenze in ambito scientifico, valorizzando le loro attitudini e fornendo un importante strumento di orientamento. Inoltre nelle classi del liceo scientifico verranno privilegiate come metodologie la didattica laboratoriale, il problem solving e il peer tutoring. Al tal fine, nella programmazione curriculare sono previste anche 1 ora aggiuntiva di Chimica nel primo biennio e 1 ora aggiuntiva di Biologia nel secondo biennio e nel quinto anno. Sono inoltre inoltre previste, ad integrazione del potenziamento curriculare, delle ore di attività di Alternanza Scuola Lavoro, seminari ed attività di stage da svolgere nel corso del secondo triennio in convenzione con l’Ordine dei Medici Chirurghi e odontoiatri di Caserta. Il percorso in particolare prevede come obiettivi quelli di ampliare le conoscenze e le competenze nelle discipline afferenti all’ambito scientifico; e di integrare gli insegnamenti già previsti dal curriculo ordinario, con moduli di logica in preparazione agli studi universitari in medicina e biologia.

Manda un messaggio WhatsApp
Invia WhatsApp