Crea sito

Il Ministro della famiglia Fontana contro gli spacciatori

(ILMezzogiorno) Il ministro per la Famiglia Lorenzo Fontana, affrontando il tema della droga, ha sostenuto la necessità di ripensare profondamente il sistema della prevenzione e dell’assistenza, ma anche di rivedere la norma sulla modica quantità. In un’intervista al Corriere della sera, il 16 febbraio scorso, ha spiegato che “la modica quantità è un aiuto prezioso per gli spacciatori, che difficilmente si fanno trovare con quantità superiori: vengono arrestati e in serata sono già liberi”. Oltre a questo aspetto, c’è poi un dato culturale. Per Fontana parlare di modica quantità “fa pensare che ci sia una quantità ammissibile”. “È importante – ha aggiunto – che la questione torni al centro dopo che per anni è sembrato che fosse superata”. Il ministro ha garantito che sta lavorando a una riforma su questa materia e ha precisato pure che gli adolescenti “vanno tutelati anche con ‘bonifiche ambientali’ dei luoghi che mettono a rischio la loro vita e il loro futuro”.