Crea sito

Caserta. Un successo il Gran Galà della vita. Premiati Daniela Poggi, Licia Colò e Tullio De Piscopo

(di Paolo Mesolella) CASERTA E’ stato un trionfo il Gran Galà della VII edizione del Festival della Vita. La serata fortemente voluta dal Direttore del Centro Culturale Campania, dott. Raffaele Mazzarella e dal Presidente Nazionale del CCSP don Ampelio Crema, ha emozionato e coinvolto i presenti con autentiche ed interessanti testimonianze di vita. Un Gran Galà che ha salutato i presenti con due eccezionali contributi sul Cardinale Camillo Ruini e sulla mistica caiatina Teresa Musco. La serata ha avuto inizio alle ore 20 con un video- messaggio del cardinale Camillo Ruini, già presidente della Conferenza Episcopale Italiana e del Progetto culturale della Chiesa cattolica. Sono poi intervenuti il Console onorario della Repubblica di Polonia Dario Dal Verme, la soprano Filomena Piro, le corali del duomo di Aversa, della parrocchia Spirito Santo di Piana di Monte Verna e della parrocchia San Michele Arcangelo di Casagiove, la compagnia di teatro “Mani nel cappello” che si è esibita con una vivace performance musicale. E’ intervenuta poi la dott.ssa Elvira Frojo alla quale è stato consegnato un pubblico riconoscimento per la sua opera editoriale “Non di solo pane: importanza dell’alimentazione in gravidanza”. E’ poi intervenuta con una propria performance musicale l’associazione Forever Dance di Costanza Pacelli. Durante la serata è stato nominato “Ambasciatore del Festival della Vita 2017″ il dott. Domenico Perri e sono stati ricordati la spiritualità ed il messaggio di Teresa Musco, mistica del XX secolo. E’ stato poi consegnato il premio “Un amico per la vita… mons. Pietro Farina” a Saverio Gaeta giornalista, scrittore e vaticanista. Infine c’è stata la partecipazione straordinaria dell’attrice Daniela Poggi, della conduttrice TV Licia Colò e del musicista e batterista napoletano Tullio De Piscopo. E’ stata poi presentata la colonna sonora dedicata al Festival della Vita, realizzata dal maestro Michele Colucci in arte Venovan. Ha brillantemente condotto la serata il maestro ischitano Gaetano Maschio. A tutti i presenti sono stati donate riviste ed opuscoli che ricordavano la vita straordinario della mistica casertana Teresa Musco.

Manda un messaggio WhatsApp
Invia WhatsApp