Crea sito

Non più necessaria la certificazione di esistenza in vita per la fornitura di ausili per incontinenza

(Salvatore Candalino) Finalmente, il cittadino che necessita di ausili ad assorbenza per l’incontinenza stabilizzata non sarà più costretto a esibire trimestralmente il certificato di esistenza in vita. Una procedura burocratica in meno, ma soprattutto la fine di una prassi umiliante, che lo costringeva ad assumere l’onere di dimostrare la realtà del proprio essere ancora al mondo. Grazie alla corrispondenza tra l’Anagrafe Assistiti e il Portale Aziendale, le coordinatrici dell’Assistenza Riabilitativa, insieme al Servizio Relazioni con il Pubblico e Comunicazione e al Servizio Controllo di Gestione aziendali, hanno potuto infatti semplificare la procedura operativa relativa all’erogazione dei dispositivi ad assorbenza. La ASL Caserta ha in programma l’estensione dell’esenzione dall’obbligo dell’autocertificazione di esistenza in vita alla fornitura di tutti gli altri tipi di ausili.

Manda un messaggio WhatsApp
Invia WhatsApp