Crea sito

Caserta. Ancora un appello del Comitato per il NO

(Caserta24ore) CASERTA L’Appello per il sostegno del No al referendum sulle modifiche della Costituzione, proposto dal  Prof. Sergio Tanzarella e da Maria Giuseppa Sacco e, rispettivamente referenti, provinciale e
cittadino, del Comitato Provinciale per il No – aderente al Coordinamento per la Democrazia Costituzionale – sostiene che: La revisione costituzionale ha ridotto il Senato, come già le Province, al ruolo di un’assemblea non
eletta dai cittadini, ha sottratto poteri alle Regioni a statuto originario per consegnarli al governo  nel mentre ha confermato la piena autonomia decisionale alle Regioni a statuto speciale piegando  la “sovranità popolare” al solo volere del principe!  Potevano essere trovate altre soluzioni equilibrate di modifica dello stesso assetto istituzionale,
ascoltando le osservazioni, le proposte, le critiche emerse perfino nel seno della stessa maggioranza. Si è preferito, però, forzare la mano realizzando un pasticcio istituzionale, esposto a  pericoli imprevedibili del funzionamento delle nostre istituzioni democratiche del Paese.  I Cittadini, cui secondo Costituzione appartiene la sovranità, non sono mai stati coinvolti nella discussione. Domina, invece, la scena il governo che ha voluto e dettato al Parlamento questa

deformazione della Costituzione, descritta come passo decisivo verso la semplificazione  dell’attività legislativa ed il risparmio sui costi della politica: il risparmio è tutto da dimostrare e la semplificazione non ci sarà.
Già il parlamento è stato eletto con una legge elettorale anticostituzionale definita “Porcellum”.
Con la nuova legge elettorale (cc.dd. Italicum) – risultato di forzature parlamentari e di voti di
fiducia – una minoranza, grazie ad un abnorme premio di maggioranza e al ballottaggio, si
impadronirà alla Camera con 340 seggi su 630 deputati in gran parte nominati sconvolgendo il
“patto costituzionale” che sorregge la vita politica e sociale del nostro paese.
All’Appello hanno dato la loro adesione i Cittadini impegnati nelle Associazioni, Organizzazioni e
Movimenti come: Camilla Bernabei Segretaria CGIL; Massimiliano Guglielmi Segretario FIOM,
Agostino Morgillo Presidente ANPI; Francesco Tescione RLS – CGIL Comune di Caserta; Michele
Miccolo Coordinatore Speranza per Caserta; Agnese Ginocchio Movimento per la Pace provincia di
Caserta; Ottavio Pagella Meetup 5 stelle per Caserta; Domenico Marzaioli, Referente Movimento
Agende Rosse di Salvatore Borsellino; Raffaele Giovine Laboratorio Sociale Millepiani; Lino
Martone e Carmine Iodice MO – Unione Mediterranea; Danilo Della Valle Alba Informazione –
L’Antidiplomatico; Mena Moretta Comitato Acqua Bene Comune; Rosa Maria Clemente L`Altra
Europa; Beniamino Piciullo Coordinamento per la Democrazia Costituzionale; Luca Barbieri
Attivista SCIRA; Maddalena Iodice Attivista per i Diritti Umani; Francesco Apperti, Candidato
Sindaco; Norma Naim Capogruppo SpC; Luca Di Lello Consigliere Castello Matese; nei Partiti:
Roberto Di Martino Segretario Provinciale PCI; Francesco Madonna Coordinatore Provinciale SEL;
Giulio Rullo Sinistra Italiana, e centinaia di singoli Cittadini, tra i quali Prof. Giuseppe Di Maio,
COMITATO PER IL NO DI CASERTA http://www.iovotono.it/ comitatocasertacdc@gmail.comFrancesco Egido, Francesco Basile, Valentina Tortora, gli studenti, oltre ai Comitati per il No
dell’Alto Casertano, S. Maria C.V., Aversa, Maddaloni, Marcianise, Valle Suessola.

Manda un messaggio WhatsApp
Invia WhatsApp