Crea sito

Sparanise. Al’ISISS Foscolo-Galilei parte il progetto “Tesori Campani”

(Caserta24ore) SPARANISE Grazie alla proficua collaborazione tra l’amministrazione comunale, l’ISISS Galilei-Foscolo, l’lstituto Comprensivo “Da Vinci” e l’associazione “Tesori Campani”, giovedì pomeriggio, parturà la quarta edizione del progetto- scuola “Io sono l’artista, Io sono il poeta”. Numerose le attività che gli studenti sparanisani potranno svolgere nella sede del Galilei in Via Calvi, grazie alla disponibilità del preside e dell’associazione Tesori Campani di Gelsomina Ferrara, Mena De Marco e Laura Ferrara. Il progetto scuola, curato dall’associazione “Tesori campani” ha come tema “Le nostre origini” e prevede tre diverse sezioni: scultura, fotografia e lingua. Durante il corso /concorso, l’allievo dovrà produrre un’opera non superiore alla dimensione di 50X70 cm., e questa deve essere legata ad un soggetto del passato che rappresenti l’evoluzione dell’arte scultorea e ceramica nel nostro territorio. Per la sezione fotografia, l’alunno devrà ricercare foto del passato o realizzarne di nuove aventi come soggetto un pavimento mosaico di ville romane, un particolare di un vaso antico, la grandiosa vastità di un edificio storico. Tutte le opere saranno realizzate durante la partecipazione ai corsi che si terranno nelle aule del Galilei, in orario extrascolastico, a partire dal giovedì 17 novembre e termineranno a maggio prossimo. Numerose le domande di partecipazione pervenute ai responsabili dell’associazione “Tesori campani”.“Anche quest’anno – spiega Gelsomina Ferrara – il progetto è aperto a tutte le scuole cittadine, dalla Primaria alla Secondaria, di primo e secondo grado, e si terrà il giovedì pomeriggio, dalle ore 14.30 alle 16.30, per impegnare gli alunni anche in orario pomeridiano. Cogliamo l’occasione per ringraziare il Dirigente scolastico del Galilei che ha voluto coinvolgere gli allievi delle superiori ospitandoci nella sua scuola e ringraziamo il preside Aramini che ci ha consentito di presentare il progetto anche nella scuola media”.