Crea sito

NAPOLI Le naufrage de l’humanité

(IlMezzogiorno) NAPOLI Discussione pubblica sulle forme di deumanizzazione nel mondo contemporaneo
a partire da La zattera della Medusa di Théodore Géricault Giovedì 10 novembre alle ore 11.00 nel Teatro Antonio Niccolini dell’Accademia di Belle Arti di Napoli avrà luogo l’evento dal titolo Le naufrage de l’humanité, progetto realizzato in collaborazione con l’Istituto per la Storia del Pensiero Filosofico Scientifico e Moderno del CNR.
L’obiettivo dell’iniziativa, il cui titolo prende spunto dall’opera di Théodore Géricault “La Zattera della Medusa” è porre attenzione sui processi di deumanizzazione che nel mondo contemporaneo riducono l’altro uomo a cosa o a sottouomo. Tali processi precedono logicamente e finiscono per giustificare l’esercizio della violenza e la perpetrazione dell’annientamento dell’uomo sull’uomo. La manifestazione sarà articolata in diversi momenti, si inizierà con una lectio, a cura di Rosella Gallo docente di Storia dell’Arte dell’Accademia di Napoli, incentrata sull’imponente dipinto “Le radeau de la Meduse” conservato al Musèè du Louvre di Parigi, cui farà seguito un incontro con Amnesty International dove verranno affrontate le delicate questioni dell’immigrazione, soffermandosi sul valore e sull’importanza del viaggio come speranza e necessità di cambiamento. Il programma proseguirà con la messa in scena dello spettacolo di teatro reading Il buio della Zattera, ispirato proprio a “La zattera della Medusa” di Théodore Géricault, realizzato da un’idea di Paolo Prota, elaborata da Rosario Diana, Dario Giugliano e Paolo Prota, testo, drammaturgia e regia di Rosario Diana, già presentato in occasione dell’ultima edizione di Futuro Remoto. A completamento del programma delle attività si terrà una discussione pubblica, coordinata da Dario Giugliano Docente di Estetica dell’Accademia di Belle Arti di Napoli, a cui prenderanno parte: Maurizio Cambi (filosofo/Università degli Studi di Salerno); Valeria Chiore (filosofa/direttrice di «Bachelardiana. Rivista internazionale di filosofia dell’immaginazione»); Roberto Evangelista (filosofo/Ispf-Cnr); Giuseppe Gaeta (antropologo/direttore dell’Accademia di Belle Arti di Napoli); Celeste Ianniciello (sociologa/Università degli Studi di Napoli L’Orientale; Manuela Sanna (filosofa/direttore dell’Ispf-Cnr); Alessandro Stile (filosofo/Ispf-Cnr). PROGRAMMA ore 11.00 Rosella Gallo (storica dell’arte/ Accademia di Belle Arti di Napoli) Le radeau de la Méduse di Théodore Géricault ore 11.15 Incontro con Amnesty International

ore 11.30 IL BUIO SULLA ZATTERA teatro-reading sul naufragio che ispirò La zattera della Medusa di Théodore Géricault
ore 12.15 Rosario Diana (filosofo/Ispf-Cnr) – Paolo Prota (scenografo/ Accademia di Belle Arti di Napoli) Il buio sulla zattera: storia di un progetto
ore 12.30 DISCUSSIONE PUBBLICA coordina: Dario Giugliano (filosofo/Accademia di Belle Arti di Napoli) partecipano, con i relatori precedentemente intervenuti e gli studenti dell’Accademia: Maurizio Cambi (filosofo/Università degli Studi di Salerno) – Valeria Chiore (filosofa/direttrice di «Bachelardiana. Rivista internazionale di filosofia dell’immaginazione») – Roberto Evangelista (filosofo/Ispf-Cnr) – Giuseppe Gaeta (antropologo/direttore dell’ Accademia di Belle Arti di Napoli) – Celeste Ianniciello (sociologa/Università degli Studi di Napoli L’Orientale) Manuela Sanna (filosofa/direttore dell’Ispf-Cnr) – Alessandro Stile (filosofo/Ispf-Cnr)

Manda un messaggio WhatsApp
Invia WhatsApp