Crea sito

ALIFE Il Consiglio Comunale

(Caserta24ore) ALIFE – Un Consiglio Comunale partecipato e ricco di punti all’ordine del giorno quello che si è svolto ieri, 5 novembre, ad Alife. Dopo il via libera della Regione Campania a rifare l’intera condotta idrica si potrà a breve mettere la parola fine alle problematiche legate all’interruzione del pubblico servizio, ormai sempre più frequente, dovuto alle continue rotture della condotta adduttrice in cemento amianto. Ma nonostante l’ufficialità della notizia arrivata direttamente dalla Regione Campania, maggioranza e opposizione hanno votato all’unanimità una delibera, sulla quale ha relazionato il consigliere delegato Angelo Giammatteo, che dia forza alla decisione di rimuovere l’obsoleta condotta in amianto e dunque si è dato ufficialmente indirizzo al sindaco di sollecitare le procedure previste. All’assessore delegato Gianfranco Di Caprio è toccato illustrare le predisposizioni della procedura ad evidenza pubblica per l’affidamento del servizio di raccolta, trasporto e smaltimento/recupero dei rifiuti solidi urbani. “Fermo restando – ha precisato il sindaco Salvatore Cirioli – il fatto anomalo che vede questo Comune andare avanti con affidamenti provvisori in materia di rifiuti, si vuole mettere ordine nella situazione attuale”. “Attualmente le ditte coinvolte sono 3, – ha precisato Di Caprio – questa amministrazione dallo scorso 4 agosto si è affidata alla SUA per garantire la massima trasparenza anche su questo appalto. Abbiamo rovisto la proposta progettuale e previsto di affidare l’appalto per un anno in modo da poterne sperimentare il funzionamento. Per fine mese ci sarà un incontro pubblico per illustrare ai cittadini il nuovo piano di raccolta differenziata. Siamo ad oggi al 58% di raccolta differenziata ma con fiducia credo che potremmo raggiungere e anche superare il 65% che la norma impone”. Argomento su cui si è astenuta la minoranza perché a detta del capogruppo Roberto Vitelli non tutti gli atti erano stati visionati dal gruppo di minoranza. Un atto dovuto quello che ha riguardato, invece, l’Ente d’Ambito territoriale Legge regionale n.14 del 26/05/2016 riguardante le norme di attuazione della disciplina europea e nazionale in materia di rifiuti.

Del regolamento per l’elezione del Baby Sindaco e del Baby Consiglio Comunale del Comune di Alife ha parlato l’assessore Debora Zazzarino che ha precisato: “vogliamo partecipi e propositivi i bambini e i ragazzi”. Tale regolamento, sulla quale approvazione il gruppo di minoranza si è astenuto, è stato voluto, a detta di Zazzarino, anche con la speranza che i giovani non guardino più con sospetto la politica. Tutti d’accordo, maggioranza e minoranza, sul regolamentare le Associazioni presenti sul territorio alifano. Associazioni che entro il 31 dicembre potranno entrare a far parte di un Albo Comunale. Perplessità da parte dell’opposizione sul regolamento Comunale concernente le modalità di rapporto tra l’amministrazione comunale e le persone che intendono svolgere attività individuale di volontariato. Regolamento votato senza esitare dalla maggioranza anche in virtù del fatto che “c’è carenza di personale e date le disastrose condizioni economiche in cui versa l’Ente ognuno per le proprie competenze può contribuire al bene del proprio paese”, come ha dichiarato il sindaco Salvatore Cirioli.
Un atto d’indirizzo per esternalizzare i servizi cimiteriali, questo l’ultimo punto all’ordine del giorno che nasce a detta del primo cittadino Salvatore Cirioli dall’esigenza di mettere ordine, anche con telecamere se necessario, dove ultimamente stanno succedendo episodi deplorevoli. “Numerosissime sono state le segnalazioni di episodi incresciosi presso il cimitero” ha segnalato il consigliere delegato Alfonso Santagata che ha continuato: “la volontà di esternalizzare tutti i servizi lasciando al Comune il coordinamento e il controllo è necessario per migliorare l’esasperata situazione attuale”. Astenutasi la minoranza.

Manda un messaggio WhatsApp
Invia WhatsApp