Crea sito

S. Maria Capua Vetere. il dott. Giovanni Rossi portavoce del M5S

(Caserta24ore) dott. Giovanni Rossi, consigliere comunale Portavoce del M5S. Voglio ringraziare i componenti della IV Commissione Consiliare “Sanità, Ambiente, Servizi Sociali e Pubblica Istruzione” che all’unanimità mi hanno designato vicepresidente, ma voglio ringraziarli soprattutto per l’attenzione prestata al progetto “Azzeramento roghi e sversamenti abusivi” presentato dal Movimento 5 Stelle di cui mi onoro di essere Portavoce nell’assise comunale. Il Movimento 5 Stelle non vuole assolutamente strumentalizzare una tematica così delicata perché da sempre è impegnato nella lotta contro l’inquinamento ambientale e chiede all’amministrazione comunale una risposta fattiva alle associazioni e a tutti i cittadini esasperati dal perdurare delle condizioni di degrado in cui sono costretti a vivere. Da qui la presentazione ai lavori della commissione di un progetto sintetizzabile in 4 punti semplici, concreti e fattibili.
1. Punto di partenza è la Valutazione dello stato di inquinamento del territorio comunale.

Questo lavoro in parte è già stato realizzato dall’ufficio comunale “Ambiente e Territorio”, ma la mappatura delle discariche e dei roghi necessita di essere ulteriormente integrata mediante sopralluoghi da parte del personale dello stesso ufficio e con la indispensabile collaborazione dell’ARPAC (Agenzia Regionale della Prevenzione Ambientale Campania) cui compete l’analisi della tipologia di rifiuti presenti nelle discariche; un valido contributo può essere apportato anche dai cittadini cui devono essere incoraggiati e facilitati a segnalare l’abbandono dei rifiuti in tutti i modi possibili, un esempio potrebbe essere l’ausilio dell’Applicazione gratuita per smartphone “Decoro Urbano” già proposta all’amministrazione.Rimozione delle discariche abusive e bonifica del territorio da tutti i rifiuti specialiQuesta voce costituisce la parte più impegnativa dal punto di vista dei mezzi e delle risorse e compete all’amministrazione reperire le stesse per potervi fare fronte (personale formato ad hoc che intercetti fondi europei, nazionali e regionali) Riduzione a zero del fenomeno delle discariche abusive e dei roghi
L’ottenimento di questo obiettivo sarà conseguito attraverso un rafforzamento dei sistemi di controllo e la messa in campo di metodi di prevenzione.
In particolare: a) far applicare l’ordinanza l’Ordinanza 49 – 2014 per la parte relativa al controllo dei fondi e alla loro tenuta non in abbandono provvedendo lì dove necessario alle recinzioni degli stessi; b) attuare la sorveglianza del territorio con l’ utilizzo delle Guardie Ambientali e della Protezione Civile andando così a supportare il personale della Polizia Municipale e delle altre forze dell’ordine c) attuare un sistema integrato di telecamere monitorate dalla Polizia Municipale di S. Maria C.V. e dei comuni limitrofi, dalle Guardie Ambientali e Associazioni di Cittadini per perseguire atti illeciti quali sversamenti di rifiuti e loro incendio; d) Incrementare le isole ecologiche e prolungare l’orario di apertura, permettere ai cittadini di poter versare nell’isola ecologica piccole quantità di materiale di risulta da lavori edili (max 3 m3).
Formazione e informazione della cittadinanza sui vantaggi ambientali e anche economici di una gestione virtuosa della raccolta dei rifiuti mediante campagne informative e individuando forme di incentivazione nella raccolta differenziata stimolando e coordinandosi con le scuole per proporre progetti sul tema.

Manda un messaggio WhatsApp
Invia WhatsApp