Crea sito

ROMA. I numeri della Canonizzazione: l’intero cerimoniale

(Paolo Mesolella) ROMA Quello di ieri, in piazza San Pietro a Roma, è stato un evento straordinario non solo per la canonizzazione della Beata Madre Teresa di Calcutta, ma anche per la marea di fedeli intervenuti e per il grande numero di addetti alla liturgia. Cercheremo, per i più curiosi, di ricordare qualcosa tra le migliaia di celebranti, ministri e ministranti che abbiamo avuto modo di vedere. Alla Santa Messa celebrata ieri, 4 settembre 2016, alle ore 10 in Piazza San Pietro per il rito della Canonizzazione, c’erano innanzitutto le reliquie della Santa dei poveri, poi lettori, intenzionisti e offerenti in lingua inglese, italiano, spagnolo, albanese, francese, portoghese, cinese, bengali; coro e organista della Cappella Sistina; i postulatori Padre Bryan e Suor Elia, i cerimonieri Cardinali, Patriarchi, arcivescovi, vescovi, sacerdoti, diaconi, ministranti, lettori, intenzionisti offerenti. Ma veniamo ai numeri; in piazza ieri c’erano 70 cardinali, 600 sacerdoti per la comunione, 400 concelebranti Arcivescovi e Vescovi, 1100 sacerdoti (nel solo braccio di Costantino), 150 cantori della Cappella Sistina, 80 cerimonieri, 12 cardinali e 20 vescovi non celebranti nella Cappella Papale, 80 tra prelati della Cappella Papale e membri della congregazione delle Cause dei Santi. Ai piedi dell’altare, con paliotto dorato e croce della sagrestia pontificia, c’erano 400 posti a sedere per i concelebranti Arcivescovi e vescovi e 150 posti per i sacerdoti offerenti, 1000 posti a sedere per i sacerdoti concelebranti, la sede per il santo Padre, la colonnina per le reliquie ed il candelabro della Canonizzazione, l’ambone per il Vangelo, i leggi per le letture, la preghiera universale ed il salmo responsoriale, la Croce astile, il turibolo, l’organo, la campana, l’arazzo di Santa Teresa di Calcutta, il Bel Crocifisso e la grande statua della Madre di Dio.