Crea sito

Casal di Principe. Ennesimo rogo in un bene confiscato

(Caserta24ore) CASAL DI PRINCIPE “L’incendio che ha colpito il meleto del bene confiscato di Teano è un episodio che, oltre a richiedere una ovvia e ferma condanna, richiama ad un’attenzione più alta delle istituzioni”. Tanto sostiene il sindaco di Casal di Principe Renato Natale che interviene sull’ennesimo danneggiamento di un bene confiscato, dopo il rogo a Maiano di Sessa Aurunca e i precedenti atti vandalici. “ Ho letto l’appello lanciato dal Comitato Don Diana e dal coordinamento provinciale di Libera – dice Natale- e faccio mio l’invito delle due associazioni che alle istituzioni e alle forze dell’ordine, chiedono una più incisiva presenza al fianco della società civile impegnata in percorsi di liberazione dei beni confiscati. Come sindaco di Casal di Principe – aggiunge Natale- esprimo solidarietà al consorzio delle cooperative Nco che gestisce il bene confiscato di Teano ed invito i colleghi sindaci della provincia di Caserta a condividere l’appello del Comitato Don Diana e Libera, affinchè l’attenzione delle forze dell’ordine, della prefettura, della politica e delle istituzioni resti alta. Ai cittadini che lavorano per segnare la discontinuità rispetto alle dinamiche criminali e alle comunità che si riappropriano del maltolto- conclude Natale- va garantito un sostegno strutturato e costante”.