Crea sito

Caserta24oreViaggi. Lubiana, la capitale della Slovenia

lubianafunicolareDici Lubiana ed inevitabilmente l’associ al castello, un po’ come la Reggia a Caserta. Ma Lubiana non è solo il castello. Città a misura d’uomo, nonostante di media grandezza, conserva i pregi di un piccolo centro abitato, dotato, però di tutti i vantaggi offerti da una grande capitale. E’ una città universitaria, con molti istituti rinomati che ospita, ogni anni numerose riunioni e fiere a cui partecipano uomini d’affari e operatori economici. Sebbene non possieda delle attrattive famose in tutto il mondo, si merita, senza dubbio, una visita. Lubiana vanta un corredo ricco di storia, di tradizione, di stile, d’arte e di cultura, con mostre cinematografiche come la proiezione dell’ultimo film di Sorrentino nel Castello meduiovela.

La città è raggiungibile dall’Italia via bus da Venezia Mestre o da Trieste in circa 3 ore; Da Lubiana sono ottimi anche i collegamenti autobus con la maggior parte d’Europa. L’autobus è il mezzo più comodo per visitare sia i dintorni di Lubiana sia le altre località della Slovenia. La Stazione degli autobus è, come anche quella dei treni, nel centro della città.

lubiana2016dragoL’origine greca della città
Le origini di Lubiana Secondo la leggenda, Lubiana fu fondata da Giasone, il mitologico eroe greco che, rubato il vello d’oro al re Eeta, fugge con la nave Argo e i suoi compagni Argonauti, navigando dal Mar Nero per il Danubio e il Sava fino alle sorgenti del Ljubljanica. Per raggiungere l’Adriatico e poter ritornare in Grecia, gli Argonauti devono sfasciare la nave e portarla fino alla costa, dove poi la ricostruiranno. Lungo il cammino verso il mare sostano nella palude di Lubiana, abitata da un terribile mostro che Giasone affronta e uccide. Quel mostro era il drago lubianese, oggi immortalato nello stemma cittadino.

lubianacentrocittaIl Cavaliere Lubianese
All’interno del centro cittadino, chiuso al traffico, potete superare le distanze più brevi, viaggiando per affari con la vettura elettrica Kavalir (Cavaliere). Grazie alla sua velocità minima, potete fermare il Cavaliere, amico dell’ambiente perché non lo inquina in nessun modo, anche quando è in movimento. Il Cavaliere può trasportare fino a cinque persone alla volta e non fa fermate prestabilite, ma gira secondo i desideri dei suoi passeggeri. Orario delle corse: tutti i giorni dalle 8.00 alle 20.00. Kavalir 1 e Kavalir 2 operano dal 1° aprile al 31 ottobre.

lubianacortilecastelloIl Castello
E veniamo al Castello. Il trenino turistico conduce dal centro al Castello in 15 minuti circa. Il trenino riparte verso il centro ogni venti minuti dopo l’ora piena. Nei mesi più freddi le corse sono soggette alle condizioni climatiche e termiche. Nei giorni quando la temperatura supera gli otto gradi centigradi, il trenino circola senza pausa, in caso contrario l’orario cambia. Funiculare Funiculare, Il Castello di Lubiana è aperto tutti i giorni. E’ un’mponente fortezza medievale, simbolo della capitale slovena, interessante meta turistica, bucolico sentiero per passeggiate a pochi minuti di distanza dal trambusto cittadino, centro culturale di Lubiana. Fu integralmente ricostruito nel 1960 in stile medievale su preesistenti fortificazioni, si trova collocato in cima alla collina nel centro storico di Lubiana. L’area del castello è stata continuamente abitata dal 1200 a.C. La cima della collina fu probabilmente un accampamento dell’esercito romano, dopo un periodo celtico e illirico.

lubianaingressocastelloLuoghi d’interesse
Vecchia Lubiana: tre piazzette, o meglio detto borghi, Mestni, Stari e Gornji trg, formano il cuore del centro storico della Lubiana medievale. Piazza della Rivoluzione francese e Via Vegova Il più importante gruppo architettonico in Piazza della Rivoluzione francese (Trg francoske Revolucije) è il complesso delle Križanke , il convento dell’Ordine teutonico ossia dei crociferi, che risale alla metà del XIII secolo. Ricostruito da Jože Plečnik negli anni Cinquanta del secolo scorso, è oggi, prevalentemente, a disposizione del Festival di Lubiana e delle sue rappresentazioni. Piazza del Congresso Il nome Piazza del Congresso (Kongresni trg) le fu dato nel 1821 dopo il congresso della Santa Alleanza che segnò la fine politica delle guerre napoleoniche. Piazza della Repubblica lubianapontecentrostoricoLa Piazza della Repubblica (Trg republike), progettata dall’architetto Edvard Ravnikar, è la maggior piazza di Lubiana. Si affacciano sull’ampio piazzale, che ospita il Monumento alla rivoluzione contro l’invasore ed è riservato alle riunioni di massa – il 25 giugno 1991 fu qui proclamata l’indipendenza della Slovenia.
Emona romana A Lubiana si possono vedere molti resti dell’antica città romana di Emona, fondata nel 14 a.C. dall’imperatore Augusto. Le mura meridionali, le rovine meglio conservate, sono state ripristinate nel periodo fra le due guerre dall’architetto Jože Plečnik, che restaurò anche la principale porta meridionale e le due porte laterali. Si è conservata anche la principale porta settentrionale di Emona. Merita un cenno particolare la dorata statuetta di bronzo del cittadino di lubianalocandinasorrentinoEmona, la cui copia si ammira nel parco Zvezda, a due passi dal sito in cui è stata scoperta. I resti della città di Emona sono esposti nel Museo nazionale e nel Museo Civico. Quest’ultimo gestisce anche i siti all’aperto: il Centro paleocristiano in via Erjavčeva e il giardino di Jakopič – i resti della casa romana di Mirje. L’Orto Botanico, fondato nel 1810 (al tempo delle Province Illiriche e Napoleone), è la più vecchia istituzione culturale, scientifica e didattica slovena che funziona senza interruzione. Nell’Orto crescono 4500 specie, sub specie e forme vegetali, di cui più di un terzo sono nostrane e le altre provenienti da varie parti d’Europa o da altri continenti.

(innfo https://www.visitljubljana.com/it)

Manda un messaggio WhatsApp
Invia WhatsApp