Crea sito

Caserta. Riceviamo e pubblichiamo dal Movimento Giovani Forza Italia Caserta

(Caserta24ore) CASERTA Sono passati quasi 10 giorni dallo scrutinio delle amministrative e Domenica si concluderanno le elezioni anche nelle città più importanti della nostra provincia ma già è possibile fare un primo bilancio. È evidente che il nostro partito non è più quella forza trainante del passato tanto da far diventare la nostra provincia per anni la più azzurra d’Italia. La débâcle delle liste recanti il logo di Forza Italia arrivate nel caso della città di Caserta al 4% o nel caso della città di Santa Maria Capua Vetere al 1% è significativa e va analizzata a mente fredda. Il movimento giovanile non ha criticato le scelte fatte dal partito e ha sempre pensato esclusivamente a lavorare ma è evidente che alcune decisioni prese da alcuni vertici provinciali sono state sbagliate ed ora raccogliamo questi miseri frutti. Apprendiamo con particolare apprezzamento le parole del presidente Di Costanzo, che preso atto del fallimento, ha deciso di ripartire e costruire la nuova classe dirigente della provincia casertana partendo da noi giovani e dalle dichiarazioni dell’On. G. Zinzi anch’esso dell’idea di rifondare il partito. La classe dirigente odierna a nostro avviso deve però interrogarsi sulle cause che hanno portato le liste forziste e i rispettivi candidati ad un risultato così deludente. Chiediamo pertanto al Commissario Provinciale, Senatrice On. Maria Rosaria Rossi, al Presidente della nostra provincia, On. Angelo di Costanzo e al Consigliere Regionale di Forza Italia, On. Gianpiero Zinzi (gli esponenti di maggior rilievo nel nostro partito) e a tutti coloro che vogliano far parte del nuovo progetto forzista casertano un incontro da tenersi dopo il turno di ballottaggio. A nostro avviso non si può far finta di nulla: bisogna capire gli errori del recente passato e prendere decisioni importanti per ripartire. Coordinamento Provinciale Caserta Giovani Forza Italia