Crea sito

Sessa Aurunca. Rush finale fra Tommasino e Sasso per l’elezione a Sindaco.

Tommasino(di Mauro Lucio Novelli). L’elettorato delle frazioni deciderà chi dovrà essere il primo cittadino. Silvio Sasso è uscito dalle votazioni del 5 giugno nettamente in vantaggio su Luigi Tommasino Sindaco uscente che solo per 150 voti è riusciti a battere per il ballottaggio Alberto Verrengia altro candidato a Sindaco. Secondo la logica matematica Silvio Sasso dovrebbe essere il nuovo Sindaco di Sessa Aurunca visto che ha quasi 1500 voti di vantaggio su Tommasino. Infatti la coalizione di Sasso ha riportato 4735 voti pari al 41,7% mentre Tommasino 3455 voti pari al 28,7%. Se andiamo ad analizzare le preferenze personali a Sindaco anche in questo settore Silvio Sasso batte nettamente Luigi Tommasino. Infatti il primo 5740 voti mentre il secondo 4102 voti. Anche le liste che hanno appoggiato Silvio Sasso sono uscite forti con il voto di preferenza. Per Sasso ben due liste hanno superato le mille preferenze La lista del Partito democratico ben 2632 preferenze pari al 19,70% e la lista Progettiamo il Domani 1081 preferenze pari all’8,09% . Le liste che hanno appoggiato Luigi Tommasino solo una ha superato le mille preferenze e si tratta di : Lista Civica Terra Libera con il 7,52%. Come il lettore può ben constatare la matematica da una sola certezza elettorale che è quella di Silvio Sasso vincente. Ma Sessa Aurunca il Castelloc’è una eccezione che conferma la regola che è quella di sapere i 3455 voti dalle liste elettorali che hanno appoggiato Alberto Verrengia dove andranno a finire? In questi giorni c’è stata una grande diplomazia elettorale e Tommasino spera fino all’ultimo voto per ribaltare un risultato poco vantaggioso nei suoi confronti. Vediamo che cos’è successo. Tommasino fa una prima analisi e lancia un appello ad Alberto Verrengia:” Cari Concittadini,solo l’unione del presente e del futuro possono arginare il ritorno al passato. Alla luce dei risultati del primo turno, non posso non evidenziare che i cittadini del nostro Comune hanno premiato con un largo consenso il candidato Sindaco Avv. Alberto Verrengia. Un consenso che nasce, non solo dalla sua degna persona, ma dal progetto e dal programma innovativo presentato in occasione di questa tornata elettorale. Sono consapevole che con l’innovazione e la propulsione di questa forza popolare, incarnata da Verrengia, unitamente alle nostre, il territorio potrà fare il definitivo salto di qualità da tutti auspicato.Per quanto innanzi, sono disposto ad accogliere pienamente i punti programmatici più rilevanti del programma del candidato sindaco Alberto Verrengia ed in particolar modo: Riorganizzazione dell’Ufficio Tributi e fiscale, Piano Turistico Integrato per Sessa centro e Baia Domizia, Baratto Amministrativo e maggior impegno per le frazioni per cui Verrengia si è battuto in questi anni.Il mio appello, pertanto, è sentito ed accorato all’amico Alberto, per una convergenza in cui il presente ed il futuro si uniscano per vincere assieme”.Alberto Verrengia pur apprezzando le lodi che sono pervenute sia da Tommasino che da Sasso dopo vari giorni ha risposto in questo modo:” La coerenza e l’amore per questa terra sono per noi valori primari. In questi cinque anni, il nostro impegno è stato costante e la nostra priorità è stata tutelare i diritti dei cittadini e il bene del territorio aurunco. Nella appena trascorsa tornata elettorale, abbiamo raccolto la vostra fiducia e ci avete investiti di una importante responsabilità. Come da prassi politica, le proposte, in questi giorni, sono state molteplici ed allettanti, ma a noi interessa solo realizzare i punti programmatici innovativi di cui siamo stati promotori. Il senso del nostro e del mio agire non può ridursi all’accettazione di un incarico o di una poltrona, in segno di rispetto di tutti i nostri elettori e di quanti ci hanno dato modo di esistere fino ad oggi. Contrariamente a quella che è la consuetudine in questi casi,proporremo,dopo l’insediamento, a chi dei due candidati Sindaci vincerà le elezioni, un accordo programmatico per l’attuazione delle nostre principali proposte che, soprattutto nell’ultima settimana, hanno ricevuto considerazione da entrambi. La libertà che ci ha sempre contraddistinto è quella che intendiamo garantire anche ai nostri concittadini al prossimo turno di ballottaggio.Auguriamo al futuro Sindaco di Sessa Aurunca buon lavoro, fermo restando che i nostri consiglieri comunali, come sempre è stata Generazione Aurunca, continueranno ad essere le “sentinelle” del territorio e dei cittadini” Quindi Verrengia è stato coerente fino in fondo,non ha accettato poltrone , ha lasciato liberi i propri elettori e ha ben sottolineato che in consiglio comunale continuerà il suo impegno per la trasparenza e si batterà per quei punti importanti che hanno caratterizzato la propria campagna elettorale. Silvio Silvio SassoSasso è lapidario e risponde a Tommasino con poche parole:” Per fare il Sindaco ci vuole la personalità da Sindaco….ferma, decisa, determinata, culturalmente autonoma e caratterialmente forte. Chi delega tutto ad altri per motivi vari non lo dovrebbe fare. Chi lascia decidere altri al suo posto sarebbe meglio non lo facesse. Il Sindaco deve essere vero. Voltare pagina”:Tommasino non si arrende e dopo aver pubblicate svariate pagine di lavori fatti in questi quattro anni lancia un proclama agli elettori di Sessa Aurunca :” In questi ultimi giorni di campagna elettorale mi sono reso conto concretamente dell’affetto della gente e che c’è un forte e vero sostegno alle mie spalle. Con il ballottaggio cambia tutto, conta solo il contatto diretto con i cittadini. In questi cinque anni abbiamo svolto il nostro mandato con grande passione ed entusiasmo, cercando di servire al meglio la Pubblica Amministrazione per rendere la nostra Città, il nostro Territorio, migliori di come li abbiamo trovati e coerentemente con gli impegni assunti in campagna elettorale. Tutto con le nostre forze e lavorando incessante per raggiungere ottimi risultati!

Domenica 19 giugno bisogna scegliere tra il Sindaco con le mani pulite e la solita partitocrazia.
Con noi si vota un grande progetto di autonomia, aperto a tutte le forze civiche del territorio.
Se Dio vuole governerò, governeremo e per i prossimi cinque anni non farò, faremo, altro che pensare, così come fatto fino ad oggi, al bene dell’intero territorio Aurunco”: Ma Sasso invece di lanciare proclami risponde con i fatti e dimostra a Tommasino che rispetto al suo comizio tenutosi a Lauro un frazione di Sessa Aurunca un’ora prima al suo comizio sono intervenute tantissime persone superiori a quelle del suo avversario politico. Ecco cosa dice Sasso:” Serata trionfale ieri sera a Lauro. Dapprima con centinaia di sostenitori per la distribuzione del materiale elettorale e per un bel momento di festa e serenità. E dopo per il comizio in piazza – davanti almeno al quintuplo di cittadini che avevano ascoltato poco prima il mio competitore – a spiegare in modo apprezzatissimo perché Domenica si deve voltare pagina ed eleggere un Sindaco nuovo. E stasera si va a Cascano e San Castrese dove preannuncio interventi di rilievo” A Cascano si sfideranno di nuovo i due candidati in orario diversi. Anche qui le presenze saranno nettamente a vantaggio di Silvio Sasso? Una cosa è certa che è una bella campagna elettorale portata avanti con senso civico e noi come giornalisti riporteremo correttamente le informazioni dovute.

Manda un messaggio WhatsApp
Invia WhatsApp