Crea sito

TEANO. Ritorna la Fiaccola della pace al convento di sant’Antonio

(Paolo Mesolella) TEANO Martedì 7 giugno ritorna la fiaccola della Pace sul Convento francescano di S. Antonio. A pochi giorni dalla festa del santo francescano martedì prossimo, alle ore 9.30, un corteo con centinaia di studenti di tutte le scuole cittadine, partirà da Viale Italia e arriverà sul Santuari francescano di S. Antonio, per sistemare una targa sull’albero della pace. L’evento promosso dal Movimento per la Pace e la Salvaguardia del Creato, presieduto dalla cantautrice per la Pace Agnese Ginocchio, si svolgerà in collaborazione con l”ISISS “Foscolo” e l’Istituto Comprensivo “Laurenza” di Teano. Interverranno il Sindaco ing. Nicola Di Benedetto, l’ assessore alla Pubblica Istruzione prof.ssa Gemma Tizzano, il parroco don Tommaso Nacca, il superiore del Redentoristi Padre Antonio, il Preside Paolo Mesolella, docenti ed alunni delle scuole sidicine. La Fiaccola e la II Marcia per la Pace partiranno da Viale Italia, di fronte alla caserma dei carabinieri e raggiungeranno il Convento di Sant’Antonio. “Dopo 100 anni di orribili massacri, guerre e crimini contro l’umanità, – spiega Agnese Ginocchio, testimonial dell’evento – è venuta l’ora di inaugurare l’ Era della Pace. Il programma dell’evento prevede l’inaugurazione del monumento a Madre Teresa di Calcutta nell’area verde di Viale Italia, e la sistemazione di una targa nei pressi dell’albero d’ulivo intitolato alla Pace, sulla collina di Sant’Antonio; seguirà la declamazione dell’Appello per il riconoscimento del Diritto Umano alla Pace, che verrà consegnato ufficialmente al Preside Mesolella che ha aderito alla rete delle Scuole di Pace della provincia. “Per piantare e seminare la Pace, continua Agnese Ginocchio, bisogna lavorare insistentemente, come si lavora la terra. E lavorare la terra spesso ci fa sporcare anche le mani! “ L’appello che sarà declamato esalterà i valori della concordia e della cooperazione, il ripudio alla guerra, la difesa degli innocenti, il coraggio della scelta nonviolenta, la promozione della cultura della Pace, un valore necessario che va insegnato ai giovani perchè solo la formazione di una coscienza di Pace potrà evitare ulteriori conflitti.