Crea sito

NAPOLI Gli Stati generali della mediazione culturale in Campania

(Caserta24ore) NAPOLI 15-16 dicembre – Domus Ars, via s. Chiara 11/ Chiostro di S.Maria la Nova “INTERAZIONI: La mediazione al tempo delle migrazioni”. In conclusione di un ciclo di tre anni, Yalla, il Servizio di Mediazione Culturale Regionale, organizza, martedi 15 e mercoledi 16 dicembre, due giornate di confronto e di riflessione pubblica sull’esperienza maturata in questo tempo di attività, sull’evoluzione e le prospettive dell’integrazione.
Parteciperanno sindaci e assessori competenti di diverse città (Napoli, Mugnano, Eboli…) e dell’amministrazione regionale della Campania, esperti nazionali consorzi, associazioni, sindacati, leader delle comunità migranti, enti, dirigenti del ministero del lavoro e dell’Interno, operatori del terzo settore: il complesso tessuto del dialogo, dello scambio, delle criticità e delle domande di cittadinanza cui sottiene il processo di mediazione culturale, uno degli strumenti cruciali perchè si riconosca nei processi migratori una sfida trasformatrice della società oltre tutte le retoriche emergenziali.Con oltre 200.000 immigrati residenti, il 40% degli stranieri dell’Italia Meridionale, la Campania rivela infatti in maniera sempre più evidente il suo carattere multiculturale. La presenza immigrata ha assunto forme e proporzioni inedite che producono trasformazioni e modifiche nelle città in cui viviamo. In questo contesto in continuo divenire, per favorire il processo di integrazione dei nuovi cittadini, la Regione Campania ha promosso sin dal 2012 il Servizio Regionale di Mediazione Culturale- YALLA puntando sulla mediazione quale strumento privilegiato per avvicinare, includere, favorire l’interazione e lo scambio, promuovendo opportunità equivalenti nel rispetto delle differenze. Il Convegno presenterà quindi i risultati e un bilancio dell’esperienza che ha interessato in maniera articolata e diffusa le 5 province campane con interventi rivolti agli immigrati e alle loro comunità, alle Istituzioni e ai Servizi Pubblici (scuole, ASL, ospedali, Centri per l’Impiego, Comuni, Prefetture, Questure, ecc.) e più in generale alla società campana nel suo complesso. Ma l’incontro sarà soprattutto l’occasione per riflettere, a partire dall’esperienza maturata sulle prospettive della società multiculturale e sul ruolo e l’evoluzione dei Servizi di mediazione.Un’occasione di bilancio e di confronto da non perdere! Know how, criticità, politiche e pratiche della mediazione culturale in una prospettiva molto ampia che va dalla riorganizzazione interculturale dei servizi ai processi di partecipazione e al rafforzamento dei diritti di cittadinanza… per spingersi oltre la frontiera della convivenza e costruire insieme una società inclusiva e coesa. La due giorni avrà luogo nel centro di Napoli tra la magnifica Domus Ars di via Santa Chiara e gli spazi dello storico chiostro di S.Maria la Nova, con due conferenze e quattro workshop di confronto.