Crea sito

Caserta. Controlli serrati dei vigili urbani sulla movida del fine settimana

Di seguito il report fornito dal Comandante della Polizia Municipale di Caserta Alberto Negro sui controlli effettuati nella zona della movida nelle serate del 22, 23 e 24 ottobre:
Nelle giornate di giovedi, venerdi e sabato uu.ss., personale di questo Comando, appartenente al nucleo servizi di sicurezza, coordinati dal Commissario Anna Pastore, con orario 18.00-24.00, ha effettuato dei controlli nelle zone della cosiddetta movida finalizzati a verificare la legittimità delle occupazioni di suolo pubblico e della installazione di tende.

Di seguito si riportano i dati degli accertamenti effettuati:

sono stati contestati n. 16 verbali ai sensi dell’art. 20 del cds a carico di esercenti che occupavano il suolo pubblico senza autorizzazione; a loro carico è stata irrogata una sanzione di euro 169,00.

Ai sensi della legge 94/2009, i verbali contestati saranno trasmessi al settore attività produttive, per l’emissione di chiusura dei locali per un periodo che va da un giorno a tre giorni, e alla Guardia di Finanza per gli aspetti di specifica competenza.

Altresì, sono state accertate n.4 infrazioni per installazione non autorizzata di tende ai sensi del relativo regolamento comunale. Seguirà trasmissione all’ufficio comunale competente per l’emissione di una ordinanza di rimozione delle strutture.

Nella serata di sabato, a seguito di un controllo presso un locale che aveva occupato il suolo pubblico senza autorizzazione, l’esercente del locale andava in escandescenza offendendo il personale che è stato costretto ad accompagnare il soggetto al Comando denunciandolo ai sensi dell’art. 341 bis del codice penale( oltraggio a pubblico ufficiale).

Le predette infrazioni sono state accertate in via Ferrante, via Mazzocchi e via Gasparri.

Sempre nella serata del sabato u.s., in via Mazzini è stato effettuato un sequestro penale a carico di un cittadino extracomunitario che vendeva cd e dvd contraffatti e che alla vista degli agenti si dava a precipitosa fuga lasciando sul posto il materiale che poi è stato sequestrato.

Oltre ai predetti controlli, altro personale, intervenuto sul luogo di un incidente stradale, sottoponeva a sequestro amministrativo un motociclo, coinvolto nel sinistro, perché sprovvisto di assicurazione obbligatoria ai sensi dell’art. 193 del cds.