Crea sito

Don Francesco Pieri a proposito dell’aborto: e i 10 mila aborti della Bonino

(ilMezzogiorno) Don Francesco Pieri a proposito dell’aborto, ha postato la frase: `ha più morti innocenti sulla coscienza Toto´ Riina o Emma Bonino?’. La risposta appare retorica e fin troppo scontata. Pieri, docente alla Facoltà teologica dell’Emilia-Romagna ha spiegato che «moralmente non c’è differenza» tra Bonino e il capo di Cosa Nostra e aggiunge: `sicuramente la Bonino´, «il che non rende certo migliore Riina, ma dice qualcosa sulle nostre ipocrisie diffuse». Don Francesco Pieri ha ricordato che il Concilio Vaticano II con la sua `Gaudium et spes´, «mette l’aborto (non importa se legalizzato,ospedalizzato) in serie con `genocidio, omicidio volontario´ e altri crimini orrendi (GS 27), tra cui certamente quelli di mafia, e lo definisce `abominevole delitto´ (GS 51). Solo che si vede meno gente disposta a indignarsi e schierarsi per `questi´ innocenti. Anche tra chi metterebbe la mano sul fuoco per il Vaticano II». Sulla sua pagina Facebook don Pieri ha citato il cardinal e arcivescovo di Bologna, Giacomo Biffi, scomparso nel 2015 ricordando un articolo del 1998, in cui il prelato paragonava l’aborto ai lager nazisti: «la massima vergogna del `900, che pure ha conosciuto le più orrende infamie della storia, come i molti e diversi genocidi che sono stati perpetrati – disse Biffi a San Luca in occasione della Giornata della Vita ricorda il quotidiano -, resta senza dubbio la legalizzazione e il finanziamento pubblico dell’aborto”.