Crea sito

Ravenna. Consegnate 4000 firme per ripristinare l’assegno di gravidanza

(IlMezzogiorno) RAVENNA Le firme per chiedere il ripristino dell’assegno di gravidanza sono state depositate lunedì scorso presso gli uffici comunali ravennati. Sono state consegnate dalla prima firmataria, la Dott.ssa Cinzia Baccaglini, presidente del Movimento per la Vita di Ravenna, e dal secondo firmatario, Alvaro Ancisi, consigliere comunale, capogruppo di Lista per Ravenna. Alle oltre 1.000 firme dei cittadini residenti sono state affiancate più di 3.000 sottoscrizioni raccolte online da Generazione Voglio Vivere. Questa bella e utile iniziativa, presentata lo scorso 25 gennaio presso la Residenza municipale, è stata promossa dal comitato “Carlo Camerani” e dedicata alla memoria dell’illustre primario di Medicina generale, fondatore e presidente fino all’ultimo del Centro di aiuto alla vita di Ravenna, di cui lunedì è ricorso il primo anniversario della scomparsa. L’assegno di gravidanza – destinato alle donne incinte con un reddito inferiore ai 9.200 euro lordi e concesso dopo il quarto mese di gravidanza – era stato istituito dal Comune durante la consiliatura 1997-2001, nell’ambito del Fondo di sostegno alla genitorialità. Negli ultimi anni di erogazione, l’assegno era stato pari a 800 euro complessivi, in rate mensili di 200 euro, e nel solo 2016 ne avevano beneficiato ben 59 donne, che in tal modo hanno portato a termine la gravidanza. L’assegno è stato però sospeso nel maggio 2017, nonostante 21 richieste di concessione fossero pendenti presso i competenti uffici dei Servizi sociali. Adesso, dopo la consegna delle firme, c’è la possibilità concreta che questo importante strumento venga ripristinato. (Samuele Maniscalco – Generazione Voglio Vivere)