Crea sito

NAPOLI Traffico: aprite funicolari e metrò anche di notte!

(IlMezzogioro) NAPOLI ” Invece di attendere iniziative da Roma per consentite il transito gratuito sulla Tangenziale di Napoli, ad alcuni caselli e per determinate fasce orarie, con provvedimenti che, fino ad oggi, non sono ancora arrivati e tantomeno potranno arrivare in giornata, con la previsione di un sabato infernale per il traffico sia diurno che notturno, sarebbe stato molto più utile attivarsi per tempo al fine di consentire che funicolari e metrò funzionassero fino alle due di notte, in modo da permettere ai tanti che vogliono trascorrere il sabato sera fuori casa di potersi muovere senza utilizzare i mezzi propri. Un provvedimento straordinario che avrebbe potuto essere emanato proprio tenendo conto dell’emergenza traffico, con conseguenze immaginabili, aggravata dalla chiusura della galleria Laziale ” . E’ quanto afferma Gennaro Capodanno, presidente del Comitato Valori collinari e del Comitato per il trasporto pubblico, promotore nelle scorse settimane di un flash mob e di una petizione online, al sito: https://www.change.org/p/vogliamo-metro-e-funicolari-in-funzione-fino-alle-due-di-notte per chiedere il prolungamento del funzionamento dei mezzi su trasporto su ferro a Napoli, petizione che ha superato le 1.700 sottoscrizioni. ” Purtroppo – puntualizza Capodanno – nonostante che oramai siamo in pieno autunno, prendiamo atto che, per funicolari e metrò, resta ancora in vigore, per l’ultima corsa, l’orario estivo, anche nei fine settimana. Difatti pure questo sabato le due funicolari, quella Centrale e quella di Chiaia continueranno ad effettuare l’ultima corsa alle 22:00, invece che prolungare l’orario fino alle 2 di notte. Stesso discorso per il metrò collinare che non prolungherà il servizio nelle prime ore notturne. Per il trasporto su ferro a Napoli resta dunque in vigore l’orario di apertura, pubblicizzato anche sul sito web dell’ANM, vale a dire dalle 07:00 alle 22:00, tutti i giorni e per tutte le quattro funicolari gestite dall’azienda di mobilità napoletana, comprese dunque anche quelle di Montesanto e di Mergellina, mentre la linea 1 della metropolitana continuerà ad effettuare le sue corse dalle 6:00 alle 23:15 ” ” Va, ancora una volta, sottolineato – puntualizza Capodanno – che la chiusura anticipata del trasporto su ferro a Napoli incide negativamente non solo sulla qualità della vita, costringendo molte persone a fare a meno di un servizio essenziale nelle ore post serali e nelle prime ore notturne, ma potrebbe avere delle pesanti ricadute negative su tantissime attività commerciali e imprenditoriali, con conseguenze anche sul piano occupazionale, coinvolgendo teatri, cinema, ritrovi, discoteche, ristoranti, bar per citarne alcune. Penalizzati pure gli stessi lavoratori notturni, privati a fine turno del mezzo di trasporto pubblico per tornare nelle proprie abitazioni “. ” Negatività – aggiunge Capodanno – che potrebbero incidere anche sul settore del turismo, privando i turisti ospiti a Napoli della possibilità di potersi spostare agevolmente, da un luogo a un altro della Città, utilizzando i mezzi di trasporto su ferro nelle ore post serali, dalle 22:00 in poi. Si aggiungerebbero dunque anche le ricadute sul settore alberghiero “. Capodanno con l’occasione ribadisce le richieste, peraltro già contenute nella petizione, con il ripristino immediato degli orari vigenti prima dell’entrata in vigore dell’orario estivo, prolungando dunque il funzionamento della linea 1 della metropolitana, e delle funicolari Centrale e di Chiaia, dalle 6:30 alle 0:30, per tutta la settimana, ad eccezione del venerdì e del sabato, quando il funzionamento andrà protratto fino alle due di notte.