Crea sito

Portici (Na) FINALMENTE Riconosciuta la prima stazione ferroviaria italiana

(Caserta24ore) PORTICI (Na) Alla fine, qualcosa s’è mosso. Dopo anni ed anni di solleciti, di scritti, di richieste, oggi 11 novembre 2015, grazie alla lodevole iniziativa del 31° Circolo Didattico di Napoli, unito in Istituto Comprensivo con la Scuola Media “Paolo Borsellino” c’è stato il primo riconoscimento ufficiale ad un monumento che solo Napoli può vantare: i resti di quella che fu, in assoluto, la prima stazione ferroviaria italiana dove, 176 anni fa, fu inaugurata quella che ancora oggi, nella memoria popolare della zona, viene chiamata ‘a strada ‘e fierro …
DA QUESTO LUOGO IL 3 OTTOBRE 1839 PARTI’ IL PRIMO TRENO DELLA PENISOLA ITALIANA ORGOGLIO DELLA CITTA’ DI NAPOLI ricorda la targa scoperta dal Sindaco di Napoli insieme con un alunno della scuola che ha organizzato l’evento. Ovviamente, di scolari ce n’erano tanti, alcuni in sgargianti costumi preparati per l’occasione, e tutti – fortemente motivati dalle loro insegnanti Teresa Anniciello, Mariarosaria Esposito, Grazia Saccarolo e Maria Rosaria Toso – hanno declamato ai presenti la motivazione dell’avvenimento conclusosi con un allegro girotondo/tarantella a cui ha festosamente preso parte anche il Primo Cittadino. Ulteriori parole sono state profferite anche da qualche altro rappresentante della Pubblica Amministrazione ma che, non riuscendo ad andare oltre gli ormai obsoleti confini della storiografia ufficiale, è purtroppo uscito “fuori tema”.Al di là di tutto, però, ha colpito il richiamo di Luigi de Magistris ai valori storici della città che devono essere gelosamente ed orgogliosamente salvaguardati dagli stessi napoletani. Ben detto, signor Sindaco, possiamo allora sperare che – finalmente – Lei renderà la memoria che merita a quel glorioso rudere che da troppo tempo attende di essere riportato al suo antico valore? Grazie, ci contiamo!

Erminio de Biase Consigliere Nazionale Comitati Due Sicilie.