Crea sito

Maddaloni. Controlli serrati dei carabinieri per contrastare la criminalità diffusa

carabinieriNella notte tra sabato e domenica a Maddaloni e comuni limitrofi, i carabinieri della Compagnia, a conclusione di servizio volto al contrasto dell’illegalità diffusa, hanno deferito in stato di libertà complessivamente 11 soggetti, di cui tre stranieri. In particolare per 6 persone dell’età compresa tra i 23 ed i 48 anni sono stati sorpresi alla guida dei propri veicoli sprovvisti della prescritta patente di guida, in quanto mai conseguita o revocata. Due soggetti, di Maddaloni, rispettivamente di 38 e 30 anni, invece, sottoposti ad esame mediante apparecchiatura “etilometro” è stato riscontrato un tasso alcolemico oltre la media prevista. Una 35enne di San Felice a Cancello è stata trovata in possesso di certificato assicurativo falso, mentre un 44enne di Arienzo, sottoposto alla misura di sorveglianza speciale di PS, con obbligo di soggiorno è stato controllato fuori dalla propria abitazione in orario non autorizzato.

Inoltre, i carabinieri, unitamente a squadra di tecnici della società ENEL, hanno proceduto alla verifica di un noto ristorante-pizzeria, ubicato in Santa Maria A Vico (Ce), dove è stata accertava la manomissione del contatore, tale da falsare la regolare erogazione di energia elettrica. Il proprietario G.R. di 40anni è stato denunciato in Stato di libertà.
Nell’ambito del medesimo servizio, i militari dell’Arma hanno proceduto ad elevare 40 verbali al c.d.s per varie infrazioni per un importo complessivo di euro 18.624,00, di cui n. 9 per mancanza di copertura assicurativa (art. 193 cds); 5 segnalazioni ai sensi dell’art. 75 d.p.r. 309/90; sequestrare complessivamente 10 veicoli; ritirare 3 patenti di guida; effettuare n. 2 perquisizioni personali; controllare n. 17 soggetti sottoposti al regime degli arresti domiciliari.