Crea sito

Napoli. Vomero, cicche di sigarette: nulla è cambiato nonostante la legge 221/2015

(Caserta24ore) NAPOLI “ Nonostante l’entrata in vigore, dal 2 febbraio scorso, della legge 28 dicembre 2015, n. 221, contenente disposizioni in materia ambientale per promuovere misure di green economy e per il contenimento dell’uso eccessivo di risorse naturali, la quale all’art. 40 stabilisce che ogni Comune deve provvedere a “installare nelle strade, nei parchi e nei luoghi di alta aggregazione sociale appositi raccoglitori per la raccolta dei mozziconi dei prodotti da fumo”, mentre tocca a produttori e ministero dell’Ambiente attuare campagne di informazione per “sensibilizzare i consumatori sulle conseguenze nocive per l’ambiente derivanti dall’abbandono dei mozziconi”, al Vomero, quartiere collinare del quartiere partenopeo, nulla è cambiato. Di conseguenza carreggiate e marciapiedi continuano a essere invasi da mozziconi di sigarette “. A segnalare la situazione attuale è Gennaro Capodanno, presidente del Comitato Valori collinari.“ Eppure – sottolinea Capodanno – la legge in questione prevede multe fino a 300 Euro per chi getta le cicche di sigarette per terra. Ma non sappiamo se fino a oggi sia stata mai elevata una contravvenzione al riguardo. L’unica cosa certa è che la situazione delle strade non appare per nulla cambiata, rispetto a quanto tale normativa non c’era “. “ Stamani, poi, mi è stato segnalato un episodio che lascia perplessi e sul quale si sollecitano gli opportuni riscontri – puntualizza Capodanno -. In via Luca Giordano, ad angolo con via Stanzione, nei pressi di un cestino portarifiuti si notavano sull’acciottolato e nella limitrofa fonte d’albero, numerose cicche presenti. Un commerciante, che esercita nei pressi, mi ha spiegato che, quando viene prelevato il sacchetto dei rifiuti, invece di provvedere a ribaltare prima il portacenere, posto sulla sommità del cestino, in modo che il suo contenuto venga riversato nel sacchetto stesso, viene aperto subito il coperchio, la qual cosa ovviamente, con la rotazione di 180 gradi, causa la caduta di tutto il contenuto dello stesso portacenere sulla zona del marciapiede immediatamente antistante “. Capodanno sollecita i provvedimenti del caso affinché non solo trovi completa applicazione la normativa oramai in vigore da oltre due mesi, ma anche perché si provveda celermente a rimuovere tutte le cicche di sigarette che negli anni si sono accumulate, specialmente negli interstizi tra i cubetti di porfido.