Crea sito

Scuola. Corsi di sostegno: trasparenza nelle procedure di selezione per evitare brogli

“Ci vuole trasparenza nelle procedure di selezione, per evitare che le batterie dei test preliminari per l’accesso alle prove di selezione universitarie, per la partecipazione ai corsi di sostegno, finiscano in cattive mani”. La preoccupazione in una nota stampa del sindacato autonomo SdB, attraverso il portavoce Gennaro Dauria: “Una carenza normativa consente una scorciatoia per ottenere contratti di lavoro nella scuola sia a tempo determinato che indeterminato, come insegnante di sostegno. Bisogna fare attenzione perché le batterie dei test possono finire in mani sbagliate e messe in vendita. La cosa, oltre ad essere un reato penale penalizza tanti bravi docenti volenterosi a vantaggio di persone che della scuola non interessa altro che lo stipendio. Per tali motivi mi auguro che le università adottino criteri di trasparenza nella selezione a dei corsi che come sappiamo sono a numero chiuso”.