Crea sito

Capodrise: il “libero fluire” nelle nuvole d’acqua di Musone

(Caserta24ore) CAPODRISE. Domenica pomeriggio, a Capodrise, in un’aula consiliare gremita, è stato alla presentazione dello scatto “909” del ciclo “Color inside water” del fotografo Alessandro Musone. La fotografia è stata selezionata dall’International Corporate Art di Miami per l’allestimento della “Symphony” di Royal Caribbean Cruises, la nave da crociera più grande del mondo, che prenderà il mare il prossimo 27 marzo. L’immagine è frutto di un affascinante esperimento: attraverso fotografie subacquee ad alta velocità, Musone ha catturato, con una camera a custodia stagna, gocce di più colori spruzzati in acqua, prima che si sciogliessero e virassero sul nero, giocando con la luce e con i tempi di esposizione. L’effetto è davvero stupefacente, quasi poetico: sembrano nuvole colorate in un cielo d’acqua. Oltre all’autore, erano presenti tra gli altri, anche il sindaco Angelo Crescente, l’assessore alla Cultura, Antonella Marotta, il curatore d’arte Michelangelo Giovinale, la presidente della commissione Cultura, Luisa D’angelo, gli artisti Andrea Martone, Pietro Maietta, e Carmine Posillipo. A nome della città, l’assessore Marotta ha consegnato una targa a Musone, «cui va il merito – si legge – di aver donato un “sorso” di Capodrise ai mari del mondo». Durante la presentazione, il fotografo ha spiegato la tecnica di realizzazione e il (suo) significato dell’opera. «La “909” – ha rivelato – è nata da due tensioni diverse. Per la realizzazione avevo bisogno di colori che potessero, in acqua, darmi il tempo necessario per fotografarli, prima del loro viraggio a nero. Sono riuscito a crearli, complice l’esperienza mutuata dall’aerografo. La parte concettuale nasce, invece, dal mio incontro con l’energia. Volevo e ho cercato di “fotografare”, rendere visibile, il libero fluire! E la sfida era immortalare questo momento. Per la “909” non poteva esserci collocazione migliore, se non quella di una nave. Massima espressione – ha concluso Musone – del libero fluire».