Crea sito

Capua. Si mettano in sicurezza il Ponte nuovo a Capua e la Calata Capodichino

(Caserta24ore) CAPUA Crollo Genova. Basta perdere tempo. Si metta in sicurezza Ponte nuovo a Capua e si avvii subito un piano straordinario di controllo anche sui ponti della Tangenziale di Napoli
“La tragedia di Genova non deve essere dimenticata e, al di là delle dichiarazioni di rito, non si dimentica solo se si mettono in campo tutte le misure per evitare altre tragedie simili”.
Lo ha detto il consigliere regionale Francesco Emilio Borrelli, che ha pronta un’interrogazione consiliare sulla situazione del Ponte nuovo di Capua.
“Il Ponte Nuovo, che attraversa la Statale Appia e sormonta il fiume Volturno, da anni secondo quello che ci hanno segnalato rappresenta un sorvegliato speciale perché sarebbe gravemente danneggiato con uno sgretolamento continuo della sua struttura e con evidenti spaccature rischiando di crollare da un momento all’altro. Infatti, le sue fondamenta risulterebbero ormai usurate dalle continue infiltrazioni di acqua che le starebbero corrodendo con il tempo. Il costo complessivo per l’opera di ristrutturazione e messa in sicurezza del ponte costerebbe 1 milione e 400mila euro dove di tale somma la Regione Campania aveva già stanziato 600mila euro, secondo un progetto presentato dall’Ente, eppure questi soldi non sarebbero mai stati utilizzati dal Comune di Capua”spiega Borrelli che ha deciso di portare la questione all attenzione della Giunta e del Consiglio con un’interrogazione consiliare nella quale ribadira “la richiesta di un piano straordinario su ponti e viadotti della Campania, a cominciare da quelli che stanno preoccupando maggiormente i cittadini”.

“A tal proposito, se non è stato ancora fatto di recente riteniamo necessario avviare subito controlli anche su tutti i ponti della tangenziale che, in molti casi, passano anche sulle case” ha concluso Borrelli facendo “l’ esempio di quello di Calata Capodichino che preoccupa molto la cittadinanza”