Crea sito

Riardo. Incastri di pelle, stoffa e pittura. Personale di Ida Mancini

(di Paolo Mesolella)RIARDO Dipinti ad olio, a carboncino, ma anche opere ad incastro in stoffa, pelle e pittura, lavori in tecnica mista e tessitura. Interessanti lavori in tecnica misti rappresentanti donne, immigrati, beoni, monumenti, ma soprattutto figure di madonne, volti di Cristo e “madri” dal significato ancestrale. Anche donne “imbottigliate”, colte nella loro umanità, nell’intensità della loro condizione di vita e della loro espressività. Un’umanità che sa di materno, ma anche di trasgressione e di colore. La pittura e la scultura in tecnica mista di Ida Mancini, collaboratrice scolastica a Teano ed artista di Riardo è questo penetrare all’interno della presenza femminile (Madre, donna imbottigliata, donna con bambino) e nell’umanità più sofferente (amici in taverna, emigranti, il viaggio) per coglierne gli aspetti più umani, più nascosti e poetici. O viceversa cogliere il significato simbolico di un bicchiere di vino e di un volto che pensa e che rimane imbottigliato nei suoi problemi. Ma anche disegnare e pitturare il volto del Cristo o una bellissime Madonna con il Bambino. La pittrice Ida Mancini inaugurerà una superba mostra antologica delle sue opere più interessanti (una ventina le tele in tecnica mista) presso la sala espositiva del borgo di Riardo a due passi dal Castello durante la sagra. La mostra si intitola “La Madre” ed è dedicata alla donna che non è solo madre ma è orogine della vita stessa e dei sentimenti che guidono il mondo, i suoi eventi; una donna che è anche un simbolo e un archetipo ancestrale (che l’artista ritrae sul catalogo) o più in generale alla donna colta nei momenti più caratteristici del riposo, del ricordo, del dolore e della malattia mentale. Oltre ai dipinti (come le tele ispirate a Riardo, all’emigrazione), sono in mostra anche opere in tecnica mista ispirate all’amore (malinconico) ed una bella tela in stoffa e cuoio del 1985 ispirata alla musica. La pittrice Ida Mancini, di riardo è collaboratrice scolastica presso l’ISISS “Foscolo di Teano ed ha conseguito il diploma d’arte presso l’Istituto Statale d’Arte di San Leucio a Caserta. Maestra di laboratorio in tecnica tessile e pelle con colori ceramici, è alla sua prima mostra personale.