Crea sito

Napoli. Party in pieno giorno a base di alcol e musica a tavoletta

Mentre i genitori protestano contro alcol e droga, giovani napoletani organizzano un party in pieno giorno nell’ex struttura del Circolo della Stampa nella Villa comunale con birre e musica a tutto volume. Anche determinate aree in città oltre alle discoteche possono essere estremamente pericolose
“Un vero e proprio party con alcool e musica sparata a tutto volume in pieno giorno con decine di ragazzi che si sono introdotti nell’ex struttura del Circolo della stampa nella Villa comunale di Napoli proprio nel giorno della manifestazione contro alcool e droga che si è svolta nel centro di Napoli indetta da un gruppo di genitori. Una iniziativa che ha il sapore forse involontario della sfida alle giuste preoccupazioni e voglia di regole di chi è sceso in strada stamane”.

Lo rendono noto il consigliere regionale dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli, con lo speaker di Radio Marte, Gianni Simioli, e Napolivillage.
“Un gruppo di ragazzi, come oramai avviene da anni, si è introdotto all’interno del cantiere, la struttura è attualmente inagibile ed è salito pericolosamente sul tetto della palazzina dove ci sono parapetti e muretti pericolanti” hanno raccontato aggiungendo: “A piano terra invece c’erano barboni e tossicodipendenti nascosti nella vegetazione. Quest’area è estremamente pericolosa non solo perché è in pessime condizioni strutturali ma anche perché pericolante, frequentata da sbandati, drogati e prostitute e va immediatamente resa totalmente inaccessibile in attesa dei lavori. Purtroppo non sono solo le discoteche i luoghi dove i giovani possono ritrovarsi in situazioni pericolose ma anche le aree abbandonate o pericolanti spesso utilizzate per festini estremi”.
Borrelli e Simioli più volte hanno denunciato la pericolosità dei questo edificio situato nel cuore della città dove negli anni si sono svolte anche messe nere e festini estremi a base di alcol e droghe.