Crea sito

Anna Giacca e Antonella Di Benedetto hanno vinto il Premio “VERI” contro la violenza sulle donne

(Caserta24ore) MONDRAGONE Ancora due premi per l’Istituto “Ugo Foscolo” di Teano e Sparanise guidato dal preside Paolo Mesolella. Venerdì scorso infatti, sono arrivati altri due importanti riconoscimenti grazie alle alunne Antonella Di Benedetto della classe 3^ B Sistemi Informativi Aziendali di Sparanise ed Anna Giacca della classe 4^C del Liceo Scientifico tradizionale di Teano. Entrambe sono state premiate con un premio in denaro dall’associazione V.E.R.I. per due interessanti contributo sul femminicidio che si soffermano su un tema sempre attuale nel dibattito pubblico. Con un lessico semplice e forte ed una freschezza non comune, Ana ed Antonella hanno posto l’accento sulle violenze di cui, spesso, sono vittime le donne mostrando una conoscenza sicura e critica del tema. “L’angelo del focolare, hanno spiegato le due alunne del Foscolo di Teano e Sparanise, durante la cerimonia di premiazione svoltasi a Mondragone il 15 dicembre scorso nella sede dell’associazione V.E.R.I., non è una figlia di un dio minore, non è stanca ed ha ancora voglia di portar avanti battaglie e di vincerle. Bisogna sempre schierarsi. La violenza è sempre una scelta. La neutralità favorisce l’oppressore, mai la vittima. Il silenzio aiuta il carnefice, mai il torturato. Non ha età, etnia, nazionalità; non risponde a logiche politiche né stagna in un particolare ceto sociale. La violenza, ha concluso Anna Giacca, “si ciba dell’ignoranza e si manifesta con la prepotenza e l’arroganza di chi arriva per distruggere. La violenza riguarda tutti da vicino”. Parole chiare e nette, soprattutto se si pensa che a pronunciarle è stata una ragazza di 17 anni, capace di mostrare una sensibilità di cui molti adulti non sono capaci. Al Foscolo di Teano sono state assegnate anche cinque medaglie premo alle alunne Marika Silvestri, Lia Di Benedetto, Chiara Vetrano, Desiré Fiore e Daniela troiano. Hanno accompagnato le ragazze in questa importante iniziative le professoresse Izzo Anna, Aulicino Filomena e Palmieri Genovina.