Crea sito

Napoli hinterland. In manette rapinatore, deteneva fuori d’artificio Rambo: denunciato

La Polizia di Stato, nella mattinata odierna, in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal gip c/o il Tribunale di Torre Annunziata, su richiesta della locale Procura, ha tratto in arresto F.G. di anni 34, un pregiudicato di Torre Annunziata.
Il provvedimento costituisce l’epilogo di un’attenta e continua attività investigativa, condotta da personale del Commissariato di Castellamare di Stabia e coordinata dalla Procura oplontina, in relazione ad una rapina da questi consumata il 23 giugno us. in concorso con altri due soggetti in danno di una farmacia di C.mare di Stabia. L’arrestato, in base alla ricostruzione operata attraverso l’analisi di filmati ed intercettazioni ambientali, aveva avuto il compito di portare sul luogo della rapina l’esecutore materiale .
Per questo stesso episodio criminoso, nell’ambito di indagini operate dalla medesima P.G., lo scorso 20 luglio, era già stato sottoposto a fermo del P.M. un minorenne compartecipe nella rapina che, unitamente ad altri soggetti già assicurati alla giustizia, facevano parte di una consorteria dedita a tale tipologia di reato.

A Nola, nel corso di mirati servizi per la prevenzione e repressione del fenomeno della detenzione e vendita di fuochi d’artificio, in occasione del vicino capodanno, gli agenti della Polizia di Stato del Commissariato di Nola hanno rinvenuto in un garage appartenente ad un giovane 30enne, circa 57 kg di fuochi pirici, tra questi 318 esplodenti pirotecnici chiamati comunemente“RAMBO 2” ed altri fuochi pirici vietati perché sprovvisti di relativa autorizzazione commerciale.
Il 30nne è stato denunciato all’Autorità competente ed il materiale sottoposto a sequestro.