Crea sito

Torna a Napoli il “Concerto al buio”: in Galleria Borbonica, domenica 21 ottobre, lo spettacolo di piano e violino in assenza di luce

Il ‘Concerto al Buio’ torna domenica 21 ottobre alle ore 21.00 nella Galleria Borbonica di Napoli per emozionare ancora le 100 persone che vorranno assistervi.
Il tunnel – con ingresso da via Morelli, 61 – ospiterà nuovamente l’evento che da oltre un anno e mezzo fa registrare, continuativamente, il ‘Sold Out’.
L’esibizione del violino di Edo Notarloberti, accompagnato dalle note del piano di Martina Mollo, continua a riscuotere successi enormi tanto che, il prossimo 10 novembre, verrà replicata anche a Roma, nella spettacolare Basilica di San Crisogono.
La Galleria Borbonica si offre come perfetta cassa di risonanza della musica ed il buio pesto che avvolge gli spettatori fa del ‘Concerto al Buio’ a Napoli un evento imperdibile.
Domenica 21 ottobre una morbida luce accoglierà i partecipanti; prima di accedere alla sala per l’ascolto del Concerto, alcune guide daranno vita ad una suggestiva visita del Tunnel Borbonico, descrivendo al pubblico uno dei più emozionanti percorsi della Napoli sotterranea, opera ottocentesca di straordinaria espressione dell’ingegneria civile borbonica.

Ampiamente raccontata e studiata da paleontologi del calibro di Alberto Angela, la galleria Borbonica di Napoli è forse il viadotto sotterraneo più affascinante di tutti i tempi.
Il ‘Concerto al Buio’ viene descritto dagli spettatori come uno spettacolo che tocca le corde del cuore, poiché permette di ascoltare in maniera pura le note dei due strumenti, nella totale assenza di distrazioni visive esterne.
“Da principale fautore di questo evento – ha dichiarato Andrea Cinosi, Amministratore Delegato di L.E. – tutte le volte che posso cerco di essere presente alle esibizioni di Edo Notarloberti e Martina Mollo e devo ammettere, onestamente, che ogni volta è un’emozione nuova. Ascoltare i commenti degli spettatori a fine spettacolo, entusiasti di ciò che hanno ascoltato e delle sensazioni che hanno provato, è la soddisfazione più grande. Anche le recensioni sulla pagina facebook confermano l’altissimo indice di gradimento dell’evento”.