Crea sito

POMPEI. Liolà di LuigiPirandello

(ilMezzogiorno) POMPEI Venerdì 16 febbraio 2018 Liolà di L. Pirandello. L’azione si svolge in campagna dove le contadine sono intente a schiacciare mandorle nel podere della zia del protagonista, sorvegliate
dal cugino di quest’ultima, il ricco zio Simone Palumbo.Quest’ultimo è in pena perché, nonostante quattro anni di matrimonio in seconde nozze con la giovane Mita, non ha ancora un figlio a cui lasciare la “roba”, cioè tutti i suoi averi. Su di lui e su questa sua ossessione convergono le trame dei giovani Liolà, Tuzza e Mita. Tuzza è la figlia di zia Croce, la proprietaria del podere, mentre Liolà è uno spensierato bracciante. È un grande seduttore, un dongiovanni, tanto che ha reso madri tre ragazze, tenendosi poi i figli ed affidandoli alla madre, zia Ninfa. Mita è un’orfana che zio Simone aveva preso in moglie sperando così di coronare il sogno di un erede: la speranza
delusa causa ora il disprezzo per la moglie accusata di una sua presunta sterilità.