Crea sito

Io Non Rischio, la campagna informativa nazionale sui rischi naturali e antropico

E’ giunta anche in Campania la campagna informativa nazionale, del 13 e 14 ottobre 2018, sui rischi naturali e antropico, intitolata “Io Non Rischio”, promossa e realizzata dalla Protezione Civile, Presidenza del Consiglio dei Ministri Dipartimento della Protezione Civile; INGV; ANPAS; Relius; in collaborazione con OGS; in accordo con Regioni e Comuni interessati come presentato sul web all’indirizzo https://www.youtube.com/watch?v=chdlSnAIAGo .
Come si legge sui materiali distribuiti domenica scorsa, in Piazzetta San Sebastiano, domenica 14 ottobre 2018, “ai cittadini con l’obiettivo di promuoverne un ruolo attivo nel campo della prevenzione. Protagonisti di questa iniziativa sono altri cittadini, organizzati, formati e preparati: i volontari di protezione civile. Uomini e donne che contribuiscono quotidianamente alla riduzione del rischio impegnandosi in prima persona.” E a Brusciano, i volti degli uomini e delle donne del volontariato territoriale di protezione civile, impegnati in questi momenti di informazione e prevenzione sui rischi naturali e quelli innescati dalle attività umane e da errati comportamenti e stili di vita, erano quelli dell’Associazione “La Salamandra” di Marigliano, presieduta da Giuseppe Sepe e dai “Vigili di Protezione Civile” di Alvignano in provincia di Caserta, presieduta da Antonietta Marra, con sede regionale a Napoli.

Fra gli operatori presenti al Gazebo “Io Non Rischio” vi erano la ”Responsabile di Piazza” Maria Rosaria Nappa ed il volontario comunicatore Monda Michele, il quale ha segnalato al cronista, Antonio Castaldo: “Questa Campagna di Informazione della Protezione Civile, dall’Italia in queste ore sta giungendo persino in Australia dove, stanno facendo ritorno i componenti della famiglia Caccia, miei parenti ai quali ho distribuito insieme a tanti altri i materiali informativi, così come stiamo facendo questa mattina a Brusciano”.
Il Gazebo ha avuto anche la visita del Primo Cittadino, l’Avvocato Giuseppe Montanile, accompagnato dal Presidente del Consiglio Comunale, Gianfranco Castaldo e dalla Consigliera Comunale, Cesarina Onofrietto. Maria Rosaria Nappa ha consegnato un “Attestato di Merito” al Sindaco Montanile per la personale attenzione data e l’ospitalità istituzionale garantita a Brusciano alla specifica iniziativa in sintonia con le azioni diffusive delle buone pratiche di Protezione Civile. L’Amministrazione Comunale guidata dal neosindaco Montanile infatti, fra i suoi primi atti emessi, ha approvato il Piano Comunale di Protezione Civile con la Delibera di Giunta Comunale n. 39 del 30 luglio 2018.
Il sapere cosa fare durante e dopo un terremoto, un maremoto, durante l’allerta e dopo un’alluvione non può essere sganciato dal tenersi informati sulle criticità previste sul territorio e sulle misure adottate dal proprio Comune. Oltre alle piazze, alle previste uscite presso le scuole, all’incontro faccia a faccia, la campagna di sensibilizzazione a livello nazionale è qui presentata www.iononrischio.it . Il Comune di Brusciano informa i suoi cittadini dal proprio sito istituzionale mediante la pubblicazione degli atti inerenti il Piano Comunale di Protezione Civile all’indirizzo web http://www.comune.brusciano.na.it/index.php?option=com_content&view=article&id=904:piano-protezione-civile&catid=50:home-fisso .
Da Napoli è giunto anche il dott. Luca Acunzo Presidente Protezione Civile Regione Campania in tour presso i diversi presidi installati in vari Comuni della Campania compreso Brusciano, grazie alla positiva attività dei volontari dell’Associazione “La Salamandra” di Marigliano e dei “Vigili di Protezione Civile” di Alvignano in provincia di Caserta nel buon esempio di cooperazione territoriale. A Brusciano sono giunti per l’occasione da Napoli, i rappresentanti del Dipartimento di Protezione Civile della Regione Campania, Ing. Francesca Maggiò e dott. Luca Acunzo e dall’ANPAS Nazionale, Firenze dunque, la Dott.ssa Benedetta Brugagnoni.
L’evento è stato ritratto dal fotoreporter Fernando Russo e seguito dall’Associazione Mithril Art di Alessandro Cavaliere e dalla redazione del “Cenacolo Bruscianese” (Scritto da Antonio Castaldo).