Crea sito

Festa dei Gigli di Brusciano, a fine agosto la 140a edizione

Domenica 30 agosto c’è la ballata. Chiude il concerto di Marco Masini
Numeri importanti per l’edizione 2015 della Festa dei Gigli di Brusciano in onore di Sant’Antonio di Padova. L’edizione che prende il via a fine mese è la numero 140. Una delle celebrazioni più longeve ospitate dalla regione Campania, che quest’anno per la prima volta è regolata dall’Ente Festa presieduto dal Presidente avv. Giuseppe Montanile. Per offrire a cittadini ed appassionati un evento all’altezza delle aspettative, l’amministrazione comunale con in testa il sindaco avv. Giosy Romano ed i quattro comitati che realizzeranno gli obelischi, hanno dato fondo a tutte le energie per allestire un cartello di eventi davvero ricco.
Importante ed innovativa la campagna di comunicazione volta a portare il messaggio della Festa oltre i confini cittadini e rientrante nel progetto regionale denominato ”Borghi e Castelli in scena: CXL edizione della Festa dei Gigli”. Purtroppo immancabili sono arrivate le polemiche, senza comprendere che attraverso un linguaggio nuovo e dal forte impatto mediatico, si sta cercando di proiettare in alto il nome di Brusciano e della nostra amata Festa dei Gigli.

Si parte con la Santa Messa il 26 e si chiude con il concerto di Marco Masini, martedì 1 settembre. La festa, che culmina nel giorno della ballata dei Gigli, in programma domenica 30 agosto, è un omaggio al miracolo operato da Sant’Antonio di Padova. Si racconta della miracolosa guarigione del figlio di Cecca De Falco, una povera popolana, gravemente ammalato. Il tutto sarebbe avvenuto nel 1875 in quella che oggi è via Cavalcanti in un cortile oggi storico simbolo di quell’evento.
Il calendario delle celebrazioni prende il via il 26 agosto con la celebrazione della Santa Messa in Piazza XI Settembre officiata da Don Salvatore Purcaro. A seguire la processione del Santo per le strade cittadine.
Quello che da sempre caratterizza la festa di Brusciano è sicuramente la sfilata dei carri. Grande anche quest’anno il lavoro degli artigiani per realizzare modelli sempre più accattivanti e ricchi affascinati tematiche.
Giovedì 27 agosto in mattinata Pedalata Ecologica per le vie cittadine patrocinata dal Comune e organizzata dal Gruppo G. S. Mocerino. In serata tocca ai comitati “Croce” ed “Ortolano1875” mostrare le proprie suggestive creazioni. Ventiquattro ore dopo invece a raccogliere consensi ed applausi saranno i comitati “Gioventù 1985” e “Passo Veloce 1978”.
Al termine della sfilata dei carri, largo al gruppo degli Sbandieratori e Trombonieri di Cava de’ Tirreni. Questi ultimi ricambieranno la visita ricevuta lo scorso 21 giugno quando, in nome dello scambio culturale e delle tradizioni fra le città di Brusciano e Cava, fu il Giglio a ballare nella cittadina della provincia salernitana.

Il sabato sera da tradizione è dedicato alla sfilata delle fanfare. Un gustoso antipasto di quello che accade domenica 30 agosto.
Il grande giorno della “Ballata dei Gigli” si apre con la benedizione dell’obelisco operata da Don Salvatore Purcaro e con la visita del sindaco Giosy Romano a tutti i comitati. Quindi il via alla ballata degli obelischi per le vie del paese, che riprenderanno nel tardo pomeriggio dopo la sosta di metà giornata.
Anche quest’anno sarà possibile seguire la Ballata dei Gigli in diretta su Capri Event che racconterà in tivù tutte le medesime emozioni e i momenti salienti, che vivono quanti invece hanno la possibilità di gustarsi la festa lungo le strade della città di Brusciano.
Le serate successive come da tradizione sono dedicate agli spettacoli. Lunedì sera amarcord in piazza con una serata musicale accompagnata dall’esibizione direttamente di Made in Sud del professore Fischietti, il tutto prima del clou del martedì quando ad esibirsi in piazza XI settembre sarà addirittura Marco Masini.