Crea sito

CASERTA. CLP, lavoratori in gravi difficoltà

(Caserta24ore) CASERTA “Ancora ritardi nei pagamenti, Settembre e Ticket non remunerati” Impegni presi e non mantenuti (entro il 10 del mese successivo in mancanza di accredito pagamenti Regionali la stessa Azienda avrebbe provveduto almeno all’acconto di € 1000,00 ad ogni dipendente verb. Aziendale/oo.ss. 5/5/2017). Un malcontento generale tra i dipendenti, che lavorano senza tener conto dei problemi legati alla sicurezza dei mezzi e degli “impianti”, del rispetto dei dettami del codice della strada e della Lg. 81/08, semplicemente per onorare e rispettare la cittadinanza e gli utenti del servizio pubblico assegnato. Dalla prossima settimana però si preannunciano manifestazioni spontanee di disservizi!” perchè pende sul capo di 63 Lavoratori/Famiglie il procedimento di licenziamento collettivo 223/91 (procedura già vissuta con effetti di snellimento organico circa 18 mesi fa, ma nulla è cambiato per i problemi finanziari dell’azienda, solo i lavoratori hanno pagato e

pagheranno). Tutti gli appelli e le riunioni con le Istituzioni, Regione Campania, Commissario/Rappresentante Legale del Prefetto in Clp Dott.ssa Maddalena-Dott.ssa Petrillo, Azienda e non ultimi incontri in sede Ormel Regione Campania sono serviti a poco. L’area Casertana è “servita” dalla Clp azienda affidataria della ex Acms Caserta con contratto temporaneo scaduto 11/04/2014 art.5 comma 5 del Regolamento Europeo 1370 alla Clp, la stessa da 2 anni commissariata dal Prefetto di Napoli, in attesa di giudizio ma grazie a continue richieste di rinvio nulla cambia, oggi il Prefetto di Napoli Dott. Pagano, la Regione Campania, il Presidente De Luca Vincenzo, la Commissione Trasporti presieduta dal Dott. Cascone Luca non possono far finta di nulla. Qualcuno deve far valere la propria autorevolezza, gestire o revocare l’appalto, verificare la gestione “Azienda”, facendole rispettare i termini fissati nell’accordo sottoscritto in Regione