Crea sito

PREMIO “ROSARIO LIVATINO” ALL’AVV. GIANFRANCO AMATO

(Caserta24ore) E’ stato conferito all’avvocato Gianfranco Amato, Presidente dei Giuristi per la Vita, il Premio Internazionale all’Impegno Sociale 2015, intitolato alla memoria dei giudici martiri Rosario Livatino, Antonino Saetta e Gaetano Costa.Si tratta di un particolare riconoscimento a coloro che si battono, con sacrificio e rischio personale, per un impegno sociale improntato ai valori delta vita, della giustizia, della verità e della fede, in difesa della legalità, del rispetto delle regole, della divulgazione di un’informazione libera e corretta.
La cerimonia del conferimento del Premio è avvenuta il 21 settembre 2015 – data della barbara uccisione del giudice Rosario Livatino per cui è in corso un processo di beatificazione – nell’ambito del XXI Memorial “Rosario Livatino, Antonino Saetta e Gaetano Costa”, presso il Teatro Sciascia di Aci Bonaccorsi (CT). Prima del Presidente dei Giuristi per la Vita hanno ritirato il premio importanti personalità, quali Angiolo Pellegrini Generale dell’Arma dei Carabinieri, che è stato Comandante della Sezione Antimafia a Palermo dal 1981 al 1985, autore del libro “Noi uomini di Falcone”, il dott. Corrado Lembo, Procuratore Capo del Tribunale di Salerno, Angelo Jannone, ex Colonnello del ROS e collaboratore di Giovanni Falcone nelle indagini sul patrimonio dì Totò Riina, nonché da due anni infiltrato all’estero in organizzazioni di narcotrafficanti colombiani legati ai clan camorristi, e autore del libro “Aspettando giustizia”, il dott. Salvatore Scalia, Procuratore Generale della Repubblica presso il Tribunale di Catania. Questa la motivazione del Premio assegnato all’avvocato Gianfranco Amato: «Perché alla luce di un martirio in nome delia giustizia, si operi sempre nel timore di DIO, nel rispetto dell’uomo, con amore, dignità, solidarietà, scrupolo e serietà per un reale impegno sociale che affermi Valori e Ideali limpidissimi, affinché davanti a DIO PADRE possiamo un giorno dire “abbiamo amato la giustizia e difeso il giusto, l’indifeso e il povero, cercato la pace, amato tutti, reso migliore il mondo di come l’abbiamo trovato”».

I Giuristi per la Vita esprimono piena e viva soddisfazione per il riconoscimento del Premio e ringraziano il loro carissimo e stimato Presidente per la testimonianza e l’impegno.