Crea sito

Ferragosto deriva dalle Ferie dell’imperatore Cesare Augusto

Siamo soliti chiamare questo giorno “Ferragosto“, ma in realtà, nell’antichità, con lo stesso termine si indicava tutto il mese di agosto. “Ferragosto” deriva da “feriae Augusti”, ossia riposo di Augusto, e indicava una festività istituita, nel 18 a. C., dall’imperatore Ottaviano dichiarato Augusto dal Senato Romano. Durante questo periodo, che incorporava anche i “Vinalia rustica” e i “Consualia”, si celebravano i raccolti e la fine dei lavori agricoli con banchetti, balli, mercati e corse di cavalli e altri animali organizzati in tutto l’impero.

Alla vigilia di Ferragosto, per salutare l’estate che volge al termine, si ha l’usanza di accendere grandi falò che hanno lo scopo di scacciare le forze del male e di ritardare l’arrivo della nuova stagione. Altro elemento importante, in questo cerimoniale, è l’acqua, e per questo si ha la consuetudine di accendere i fuochi in spiaggia per fare insieme agli amici il bagno di mezzanotte, dal valore purificatore e propiziatorio.