Crea sito

Trentola Ducenta. Solenni Festeggiamenti in onore di San Giorgio Martire

(Caserta24ore) TRENTOLA DUCENTA. Cominceranno il prossimo 20 agosto i solenni festeggiamenti in onore di San Giorgio Martire a Trentola Ducenta. Tradizione e religione si mischiano in modo indissolubile, non trascurando l’accezione culinaria e il piacere dello stare insieme. Durante la prima giornata avrà luogo l’accoglienza di San Giorgio Martire. Alle ore 07:30 ed alle ore 10:00 è in programma la Santa Messa; alle ore 16:30 è previsto il ritorno dell’effige del santo , che sarà annunciato con una gara pirotecnica tra le ditte “Pirotecnica Casertana Capasso di Caserta”, la “Pirotecnica Russo & Albano da Melito di Napoli”, la “Pirotecnica Cav. Girolamo Schiattarella da Mugnano di Napoli” e la “Pirotecnica Luigi Di Matteo da Sant’Antimo”. La gara si terrà nei pressi di Via Spierto. Alle ore 17:00 il suono degli strumenti della gran concerto bandistico “Vanvitelliana” prenderà il sopravvento in giro per le strade cittadine. Accoglienza della statua di San Giorgio Martire all’ingresso del paese (nei pressi dell’ex manicomio- via Roma) alle ore 18:00. Benedizione della sacra Effige e vestizione dei paramenti restaurati compreso il nuovo elmo d’argento, per le mani di Sua Ecc.za Rev. Ma Mons. Angelo Spinillo, vescovo di Aversa. Parteciperanno il Senatore Lucio Romano, vicepresidente Commissione Politiche UE; la commissione Igiene e Sanità, la commissione Straordinaria per i Diritti Umani, il Past President Nazionale dell’Associazione Scienza e Vita e il Commissario Prefettizio del Comune di Trentola Ducenta. Seguirà la processione fino alla Parrocchia, con le congreghe e i gruppi. Alle ore 19:00 solenne Concelebrazione Eucaristica in chiesa, presieduta dal Vescovo di Aversa. I canti saranno animati dalla schola cantorum parrocchiale “Jubilate Deo”, accompagnata dai maestri del San Carlo di Napoli. Al termine, sarà inaugurata la Lapide marmorea in ricordo del restauro della sacra effige di San Giorgio Martire. Il giorno 24 agosto, alle ore 18:00, è fissata l’esposizione del SS. Sacramento con la recita del S. Rosario. Alle 19:00 è in programma la solenne Celebrazione Eucaristica con la meditazione sulla vita del santo. Al termine, recita della coroncina al santo Patrono. Venerdì 25 agosto dalle 9:00 alle 13:00 avrà luogo la raccolta dei doni offerti al Santo per la vendita, così come dalle ore 16:00 alle 20:00. Alle ore 18:00, intanto, avverrà l’esposizione del SS. Sacramento con la recita del S. Rosario; alle ore 19:00, solenne Celebrazione Eucaristica con la meditazione sulla leggenda del santo. Al termine, recita della coroncina al santo Patrono.

Alle 15:30 di sabato 26 agosto verrà recitato il santo Rosario animato dai portantini, cui seguirà, mezz’ora dopo, l’inizio della prima parte della processione, nel lato di Aversa. Alle ore 19:00, solenne Celebrazione Eucaristica con la meditazione sul culto del Santo a Ducenta. Al termine, recita della coroncina al santo Patrono. Alle 20:00 l’accensione delle luminarie artistiche a cura della “Nuova Luminarie Ferrari” e l’inizio della Sagra di salsiccia e friarielli, con la speciale partecipazione della Pizzeria” Italy” dei F.lli Iaiunese, campioni della Pizza, a livello mondiale. La serata sarà allietata dal complesso musicale “Fagnoni Music Group” in Concerto.
Domenica 27 agosto sarà il giorno principale dei Festeggiamenti. Si comincerà con la Santa Messa alle ore 7:30. Alle 08:00, la Diana mattutina della Ditta “Casertana Capasso” e il suono festoso dei sacri bronzi annunceranno il giorno della festa. Messa alle ore 10:30 e partenza del corteo da Piazza Paolo Manna, con arrivo in Piazza Marconi per la deposizione della corona d’alloro al Monumento dei Caduti nei conflitti 1915-18 e 1940-45. Partecipazione del Clero, delle Autorità Civili e Militari e di ogni membro della Società Civile. Saluto dell’ Ill.mo Sign. Commissario Prefettizio di Trentola Ducenta. Il corteo sarà accompagnato dal Complesso Bandistico “Vanvitelliana”. Celebrazione Eucaristica alle 17:00 mentre alle 17:30 Inizia la seconda parte della Processione dal lato Trentola, accompagnata dalla banda musicale. Accensione delle luminarie artistiche a cura della “Nuova Luminarie Ferrari” alle ore 20:00. Contestualmente comincerà, in Piazza Padre Paolo Manna, l’asta degli oggetti raccolti. Al termine della processione, è prevista l’accensione musicale delle spettacolari luminarie eseguite dalla ditta Ferrari. Alle ore 23:00, grande spettacolo piro- musicale eseguito dalla Pirotecnica “Di Fraia” nei pressi del distributore “Fabozzi”, organizzato dai signori Pasquale Castiello, Nicola Mangiarosa e Fabozzi Luciano. A conclusione, rientro in chiesa del Santo Patrono.
Alle ore 17:00 di lunedì 28 agosto arriva in paese la banda musicale accompagnata dalle Majorettes. Accensione delle luminarie artistiche alle ore 20:00 a cura della “Nuova Luminarie Ferrari”. In Piazza Padre Paolo Manna si terrà l’asta degli oggetti raccolti e del quadro di S. Giorgio. Al termine la banda musicale accompagnerà l’acquirente del quadro fino alla sua abitazione.
“Nico e i suoi desideri” saranno in concerto il 29 agosto alle ore 21:30, al cospetto delle luminarie artistiche a cura della “Nuova Luminarie Ferrari”. Mercoledì 30 agosto, in Piazza Paolo Manna, ci sarà la rappresentazione della “Tragedia del martirio di San Giorgio” a cura di Ars Music. Un’ opera ritrovata e risalente al 1600, eseguita a Ducenta durante la festa patronale fino ai primi del 900. L’opera andò persa per molti anni. Quando è stata ritrovata, fu ripresentata al popolo ducentese, per riscoprire, attraverso la tradizione, il Martirio del Santo Patrono. In Piazzetta E. De Filippo, il 31 agosto alle 18:00, giochi per tutti i bambini con gonfiabili, trampolieri, spettacoli di magia e degustazione di Pop Corn, zucchero filato e gelati di “ Nice Point” . Seguirà un’avvincente serata sportiva.
II° Edizione di Bici in città venerdì 1° settembre alle 18:00. Intinerario: partenza Piazza P. Paolo Manna, vie: Roma, san Giorgio, Unità d’Italia, nunziale S. Antonio, Perillo, Roma, Natale di Roma, Salvo d’Acquisto, Marco Polo, IV Novembre, Romaniello, Circumvallazione, nuova cottolengo, Roma, Piazzetta E. De Filippo. A conclusione granite gratis per tutti i partecipanti. Alle 19:30, in chiesa parrocchiale, “Presentazione del restauro conservativo della statua da parte della Ditta “Ars Nova”. Interverranno: Sua Ecc.za Rev. ma Mons. Angelo Spinillo, il parroco don Luciano Di Caprio, la Dott.ssa Paola Bellifiori, i restauratori Gino Marsilio e Vincenzo Esposito. Attesa per la prima edizione del talent show, che comincerà alle ore 21:00.
Dopo la recitazione del Santo Rosario, animato dai portantini, alle ore 17:00 di sabato 2 settembre, avrà inizio la processione di con il Santo Patrono, alla presenza dei gruppi parrocchiali fino al cimitero di Ducenta dove sarà celebrata la Santa Messa in suffragio di tutti i defunti della comunità. Itinerario: Chiesa, via Perillo, via Nunziale S. Antonio, via Spierto, cimitero. Al termine i fedeli in processione accompagneranno l’effige fino alla Chiesa la statua di S. Giorgio. Itinerario: Cimitero, via Spierto, via Firenze, via Roma, Chiesa. Dopo l’accensione delle luminarie artistiche a cura della “Nuova Luminarie Ferrari”, comincerà la seconda serata, in Piazza P. Paolo Manna, della Sagra di salsiccia e friarielli, con la speciale partecipazione della Pizzeria” Italy” dei F.lli Iaiunese, campioni della Pizza, a livello mondiale. La serata sarà allietata dal complesso musicale “Radio Rocket”e Jhosef Zampella. Durante la serata sorteggio dei premi. Giorno conclusivo ricco di eventi dal punto di vista religioso e non solo. Santa Messa alle ore 07:30 ed alle 10:00, Santo Rosario alle 18:00, Solenne Celebrazione Eucaristica presieduta da Sua Ecc. za Rev. Ma Mons. Angelo Spinillo e Amministrazione del Sacramento della Confermazione ai giovani della comunità parrocchiale. Alle ore 20:00 è previsto l’inizio della fiaccolata per le strade principali del paese con la partecipazione del clero, delle istituzioni e del santo popolo di Dio. Itinerario: chiesa, vie: Roma, Nuova cottolengo, Cottolengo, (sosta all’istituto per gli ospiti), Cottolengo, Forno, Mantegna, Michelangelo, Unità d’Italia, Crescenzo Fabozzi, Perillo, Nunziale S. Antonio, Spierto, Sparo dei fuochi, Firenze, Roma, chiesa. Grandioso spettacolo in via Spierto eseguito da Pirotecnica San Severo di Giacomo Del Vicario & Figli di San Severo. Alle 22:00 è in programma l’accensione musicale delle spettacolari luminarie eseguite dalla Ditta Ferrari. Seguirà il rientro in chiesa, durante cui la “Schola Cantorum” intonerà l’inno in onore di San Giorgio Martire. “In occasione del restauro dell’effige del santo Patrono – dicono i componenti del comitato organizzatore -, la nostra comunità avrà il privilegio di accogliere le “Reliquie di San Giorgio” che resteranno alla venerazione dei fedeli per tutto l’arco dei festeggiamenti, nella cappella a lui dedicata.
Nel Credo noi professiamo la fede nella Chiesa «una, santa, cattolica e apostolica». La Chiesa è ritenuta per fede “santa” perché Cristo l’ha amata come sua sposa e ha dato se stesso per santificarla mediante il dono dello Spirito Santo. Unita a Cristo e da lui santificata, la Chiesa diventa anche “santificante”, vale a dire, che essa ha come fine la santificazione degli uomini.La Chiesa, riconoscendo alcuni fedeli come “santi” o “beati”, li offre a tutti come modelli e intercessori. Grazie alla comunione dei santi, questi “amici di Dio”, essendo intimamente uniti a Cristo, contribuiscono a edificare la Chiesa nella santità. Essi per mezzo di Cristo e in Cristo «non cessano di intercedere per noi presso il Padre». Con l’esempio e l’intercessione dei santi, ci viene indicata la via sicura attraverso la quale possiamo giungere anche noi alla perfetta unione con Cristo, vale a dire alla santità. Pertanto, la Chiesa ci esorta vivamente ad amare questi nostri fratelli santi, a rivolgere loro le nostre preghiere, a ricorrere alle loro preghiere e al loro potente aiuto, per ottenere grazie da Dio, mediante il suo Figlio Gesù Cristo.
La Chiesa, avendo venerato i Santi fin dai primi secoli della sua storia, ha sempre tenuto in grande onore le loro reliquie. L’espressione “reliquie dei santi” indica anzitutto il corpo o parti importanti di esso, di coloro che «vivendo ormai nella patria celeste, furono su questa terra, per la santità. Dopo tanti anni la nostra comunità riavrà in mezzo a sé una parte del corpo del Martire Giorgio (ex ossibus) un osso del corpo, per sentire ancora più intimamente la presenza del celeste patrono nel cammino verso la casa del Padre.
Dal giorno 20 agosto fino al 03 settembre avremo la possibilità di pregare dinanzi alle reliquie del nostro patrono per chiedere una grazia, in particolare per i nostri parenti, figli e amici, ma soprattutto chiedere la grazia di imitare san Giorgio nella sua perfetta unione con Cristo. Egli – concludono – è nostro amico ed erede nel Signore Gesù, nostro modello, che guidato dallo Spirito Santo, ha seguito Gesù in vita e in morte. Ci ama, ci soccorre, intercede per noi, in forza del misterioso vincolo di comunione fra i membri della Chiesa pellegrina nel mondo e coloro che sono già entrati nella Gerusalemme del cielo”.