Crea sito

Ronde Verdi contro parcheggiatori abusivi e baby gang.

(Caserta24ore) NAPOLI Minacce al consigliere Borrelli: non ci fermeremo fino a quando le strade della città non saranno liberate da questi delinquenti. Piazza Trieste e Trento blindata. Piazza Bellini in mano agli abusivi.
“Non saranno certo le minacce dei parcheggiatori abusivi a fermare le “ronde” dei Verdi per liberare le strade di Napoli da questi delinquenti. Venerdì notte abbiamo registrato tanti di questi soggetti che con fare intimidatorio pretendevano dagli automobilisti il pagamento di una tangente per la sosta. Quando si sono accorti della nostra presenza si sono avvicinati per insultarci e minacciarci. Abbiamo segnalato come sempre il tutto alle autorità preposte. Purtroppo abbiamo riscontrato anche tanta connivenza di molti cittadini che sembrano ormai completamente assuefatti o rassegnati a dover pagare senza protestare questa ingiusta tangente. Occorre che i napoletani scendano in campo con decisione, denunciando gli estorsori o segnalandoli, anche in forma anonima, sulla pagina Facebook ‘Io odio i parcheggiatori abusivi’. Durante la notte è stato riscontrato che Piazza Trieste e Trento protagonista dell’ultima stesa era blindata. Faceva impressione vedere che alle 2 di notte era popolata da decine di minorenni tra i 9 e i 15 anni che a quell’ora dovrebbero stare a a casa a dormire e non per strada”. Lo hanno dichiarato il consigliere regionale dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli e quello comunale del Sole che Ride Marco Gaudini che assieme a diversi volontari hanno girato le strade della città. “La zona di Piazza Bellini era invece in mano ai parcheggiatori abusivi che spostavano gli scooter dai parcheggi a loro dedicati per mettere le auto. Auto parcheggiate anche in tripla fila, sulle strisce pedonali, sugli scivoli per disabili e scooter e moto che sfrecciavano anche a velocità sostenuta contro mano. La zona a nostro avviso non era ben presidiata. Stesso discorso per Piazza Matteotti usata in modo illegale come parcheggio illegale di auto nonostante la presenza dei carabinieri. Serrata invece la presenza per Via Toledo” concludono Borrelli e Gaudini.