Crea sito

Sessa Aurunca. Il Premio Culturale Aurunci Patres Registra un grande successo di partecipanti e di pubblico.

Il Premio Aurunci Patres in Terra di Lavoro svoltosi il 5 dicembre nella sala conferenze dell’Azienda Agrituristica Cascine e Dintorni sita a Cascano Teano località Cappelle, ha superato brillantemente il severo collaudo cui è stato sottoposto dalla premiologia italiana sempre più affollata e clamorosa. Questo premio ideato , fondato e voluto da Mauro Lucio Novelli ha confermato tutta la sua vitalità. Novelli ha al suo attivo un’intensa attività culturale e ambientale. Ha organizzato con il compianto Renato Filippelli ben cinque Festival Internazionali di Ecologia e otto edizioni del Premio Nazionale Culturale ”Giano Città di Formia”. Filippelli è stato Docente nell’Istituto Universitario “ Suor Orsola Benincasa” di Napoli e rimane tutt’ora un importante Poeta e Storico della Letteratura Italiana. Inoltre Novelli da semplice cittadino, dopo una lunga battaglia a difesa dell’habitat naturale fece approvare il Parco di Gianola e Monte di Scauri, ultimo lembo di costa ancora intatto con numerosi resti archeologici ai confini fra il Lazio e la Campania. Questa prima edizione del Premio Culturale “ Aurunci Patres ha fatto registrare tantissimi poeti fra cui numerosi giovani . Oltre 400 persone hanno assistito alla cerimonia di Premiazione. “ Oggi come oggi, dice Mauro Lucio Novelli, ritengo che sia particolarmente incisivo e fecondo l’ apporto dei poeti in quanto inclini a celebrare nel paesaggio e in ogni altro aspetto naturalistico un immagine di autenticità e bellezza. La città di Sessa Aurunca e tutto il territorio degli” Aurunci Patres in Terra di Lavoro” deve diventare quel luogo anzi quei luoghi che non devono essere solo di passaggio ma un epicentro di culture avendo la consapevolezza che occorre ancora lavorare molto e coerente per migliorare e rivitalizzare le nostre biblioteche, i nostri musei, i nostri archivi e in particolare il nostro patrimonio storico-archeologico. Queste strutture della cultura devono essere permanenti solo così potremo dire di avere consolidato la coscienza civica “. Ha portato i saluti dell’Amministrazione Comunale di Sessa Aurunca Italo Calenzo, Assessore alla Cultura il quale dopo aver evidenziato l’impegno dell’Amministrazione Comunale a valorizzare il patrimonio culturale della città ha lodato l’iniziativa del Premio Culturale Aurunci Patres per l’impegno profuso e il successo ottenuto. Ringraziamenti per la bella manifestazione sono pervenuti da Carmine Petruccelli Presidente della Pro Loco Gallicanum Cascano. Presidente del Premio Giovanni Battista Abbate nato nel 1961 laureato in lettere classiche e filosofia, entrato di ruolo nel 1986, ha sempre svolto attività di docente prima a Torino poi nella provincia di Caserta. Dal 2007 dirigente scolastico e attualmente preside presso l’Istituto Superiore Agostino Nifo di Sessa Aurunca. Amante della letteratura della poesia e della musica segue con passione il teatro in tutte le sue forme ed espressioni. Lettori Giudici : Mauro Lucio Novelli fondatore del Premio, Elodia Rossi, Architetto, scrittrice e professoressa universitaria, Vincenzo Prassino Direttore del Premio e operatore culturale,Carlo d’Onofrio Presidente dell’ Associazione Reduci e Combattenti sezione di Sessa Aurunca, Marcello Di Stasio Presidente dell’ Associazione Mutilati e Invalidi di Guerra e il Professore Beniamino Di Marco. Per le sezioni giovani il primo Premio Aurunci Patres in Terra di Lavoro è andato ex equo a: Ilaria De Petrillo del Liceo “Nifo” di Sessa Aurunca con la poesia “Classica Suggestione” e a Lucrezia Bergamo del liceo Scientifico “Quercia” di Marcianise con la poesia “ Musica”. La poesia “Classica Suggestione” di Ilaria De Petrillo è ricca di riferimenti della poesia della tradizione letteraria italiana in cui emergono a un tempo il Parini, Foscolo, Leopardi e Pascoli, la poesia delinea con colori tenui e netti, un panorama tanto esteriore quanto interiore di una natura rappresentata dal mito. Mentre nella poesia “Musica” di Lucrezia Bergamo Il contrasto e l’antinomia fanno da sfondo stilistico e contenutistico ad una poesia breve ma ricca di allusioni che trovano la loro naturale conclusione nell’esaltazione di una delle maggiori espressioni dell’uomo. Il traguardo del secondo e terzo posto delle sezioni giovani è stato aggiudicato a due studenti del Liceo Scientifico “ Quercia” di Marcianise. Questi i nominativi : Martina Corniola e Giusy Turino. Il primo premio sezione adulta è andata alla poetessa e scrittrice Titty Lillo Di Stasio con il racconto: “Sisella dorme ancora”. La poetessa è originaria di Nocelleto di Carinola. “ Il ricordo indelebile e vissuto con la meraviglia di bambino e l’innocenza incredula di chi non comprende una realtà strana e così lontana dalla quotidianità, reggono le fila di una breve novella autobiografica.