Crea sito

Maddaloni. Scuola: incontro con gli studenti sul tema della contraccezione nel mondo giovanile

Fondazione Villaggio dei Ragazzi, si è tenuto un incontro con gli studenti sul tema della contraccezione nel mondo giovanile. L’iniziativa rientra nell’ambito di una campagna di informazione voluta dalla Direzione della Fondazione, volta a sensibilizzare i giovani allievi della Fondazione sul tema delle malattie sessualmente trasmissibili. Le dottoresse Marilina Paccone e Olga Scaldarella, ginecologhe della Casa di Cura San Michele, invitate per l’occasione in qualità di specialiste, rispondendo alle domande degli studenti con un linguaggio semplice ma efficace, sono state in grado di chiarire dubbi e fugare perplessità. Le esperte ginecologhe, durante l’incontro, hanno tenuto a sottolineare l’importanza della contraccezione anche in età precoce per evitare malattie sessuali talvolta gravi, illustrando, altresì, i diversi metodi di contraccezione attuabili dall’uomo, dalla donna e dalla coppia. Molto soddisfatti i ragazzi che, dopo aver partecipato ad un precedente incontro sul tema delle malattie sessualmente trasmissibili, hanno avuto la possibilità di ricevere informazioni più approfondite su argomenti legati al mondo della sessualità verso il quale, purtroppo, vi è ancora grande confusione circa la gamma delle precauzioni esistenti, il loro corretto utilizzo e i possibili effetti collaterali. In merito, il Generale Giuseppe Alineri, Commissario Straordinario della Fondazione Villaggio dei Ragazzi, ha dichiarato: “Le statistiche evidenziano chiaramente come la diffusione di alcune malattie, quali ad esempio l’HIV, avvengono oggi, per lo più, attraverso il contagio per via sessuale. Su tale evidenza, la Fondazione ha deciso di intervenire come scuola mediante un sistema comunicativo che miri a far acquisire ai nostri studenti tutte le informazioni e le conoscenze necessarie, onde tentare di contribuire ad arginare gli effetti negativi che le malattie sessualmente trasmissibili possono avere sulla loro salute e a contrastare l’ignoranza che in questa materia domina”. Dello stesso avviso, il Dirigente Petrone, il quale ha affermato: “L’obiettivo delle nostre scuole è quello di collaborare con le organizzazioni mediche presenti sul territorio, onde consentire agli studenti di ricevere le informazioni utili a prevenire l’insorgere di questo tipo di malattie”.