Crea sito

Caserta24oreViaggi. Gandia la citta’ dei Borja

E' l'ultima citta' sud della provincia di Valencia e ne fa parte come area metropolitana. E' pure l'ultima fermata della linea ferroviaria che da Barcellona arriva fin quasi la costa alicantina.

Il centro storico si trova a tre km dal mare. Intorno al porto si e' sviluppata una moderna urbanizzazione a fini turistico balneari. Ci sono tre km di passeggiate marittime e sette km di spiagge a nord e altrettante a sud del porto nei pressi della foce del fiume torrentizio Serpis. Proprio nei pressi del molo, un imponente arenile fatto costruire sulla scogliera, ha dato luogo al Mirador del Serpis, che offre uno splendido panorama su tutta l'area.
Il molo fu fatto costruire dalla famiglia Borja, famosa per aver dato alla Storia Papa Alessandro VI. Quando era cardinale compro' nel 1485, direttamente dal re aragonese Fernando il Cattolico, tutto il Ducato di Gandia per se'e per i suoi discendenti. Fernando fu anche re di Sicilia dal 1468 al 1516.
Il palazzo ducale fu donato ai Borja dai discendenti del Duca Alfonso d'Aragona e divenne la residenza della loro dinastia, che regno' con alterne vicende fino al 1740. Il palazzo, progettato in origine per essere un castello, e' stato costruito in stile gotico, divenendo un comodo palazzo fortificato. Il palazzo e' oggi uno degli edifici piu' rappresentativi del patrimonio architettonico valenciano. L'aspetto esteriore e' austero, ma all'interno gli stili gotico, barocco e neogotico si mostrano nel loro splendore. I Borja annoverano anche un santo nella loro famiglia: san Francesco di Borja canonizzato nel 1671.

Da visitare a Gandia il Torreon del pino che era una delle torri difensive che proteggevano la citta'; datata XVI secolo, deve il suo nome al pino che la sovrasta. Il convento de Las Escloves del 1909 e' considerata la migliore espressione dell' "eclecticismo" di inizio XX secolo. Il castello de Bayrem, invece, fu in epoca musulmana un importante centro di potere da cui dipendevano gli altri castelli minori sparsi nel territorio. La chiesa di San Nicola sul porto e' una chiesa moderna, finita di costruire nel 1962. Nella piazza de las Escuelas Pias si trovano le statue delle personalita' piu' illustri dei Borja. In quella del Prado si teneva e si tiene tutt'ora il mercato. E' una piazza aperta; il nuovo mercato coperto e' stato inaugurato nel 2014. Il convento di clausura di Santa Clara fu fondato nel 1429 ed ha ospitato in passato l'antico ospedale si San Marco. In piazza maggiore si trova il Municipio costruito nel 1778 e ristrutturato radicalmente nel 1982. Oggi conserva soltanto la facciata del XVII secolo.

Infine un salto nella vicina citta'di Denia e' doveroso per ammirare la spiaggia cittadina e il castello che sovrasta la cittadina. Una visita per vedere le torri, i baluardi, le muraglie, le batterie di difesa, il portale di accesso, le grotte , le gallerie ed il Museo.