Crea sito

Calcio. La Casertana in casa col Catania acciuffa il pareggio al fotofinish

Un pareggio meritato quello della Casertana, stasera allo stadio Pinto, davanti a poco meno di 4000 spettatori. Un Catania ordinato, che ha messo spesso in difficoltà i falchetti che alla fine sono riusciti a raggiungere il pari nei primi minuti di recupero, poco prima il Catania ha sprecato una chiara occasione da gol per raddoppiare. Dal sito web ufficiale si legge entusiasmo nelle righe “Il gol di Floro Flores al 91’ scaccia via i fantasmi di una sconfitta immeritata. Nella ripresa i falchetti hanno dato vita ad un forcing interminabile, caratterizzato da un gol annullato ed un rigore reclamato. Alla fine la pressione rossoblu porta i frutti sperati: Floro scarica in rete il suo rabbioso 1-1”.

Ecco il tabellino ufficiale: “PRIMO TEMPO – E’ partita vera e combattuta su ogni pallone sin dai primi istanti. E’ la Casertana spingere subito con il piede sull’acceleratore. Al 4’ Floro Flores stacca di testa da ottima posizione. Ma per l’attaccante è difficile imprimere la giusta forza e Pisseri riesci a metterci una pezza. Risponde il Catania con una discesa incontenibile di Marotta. L’ex Siena arriva sul fondo, si accentra e tenta il tiro da posizione molto defilata. Russo chiude l’angolo e rispedisce l’attaccante al mittente. Al 18′ Casertana ad un passo dal vantaggio: Pinna scodella in area una punizione, sul dischetto stacca D’Angelo che piazza il pallone verso il palo lontano. Fuori di pochissimo! Ma è il Catania ad andare a segno al 24’ con Curiale che insacca di testa in mischia. La Casertana reagisce e si lancia alla ricerca del pari. Il cross di Zito taglia tutta l’area e trova sul secondo palo De Marco. Il tiro in acrobazia, però, viene bloccato da Pisseri. Per gli etnei è sempre il duo Marotta-Lodi a provare a seminare scompiglio. Come al 33’ quando Lodi controlla al limite e calcia. Tiro debole, Russo la prende in parata plastica. E’ un continuo susseguirsi di azioni. Floro Flores trova un ottimo filtrante per Blondett. Il difensore si inserisce in area e cerca il cross forte e teso; ma nell’area piccola nessuno riesce a trovare la deviazione vincente.

SECONDO TEMPO – Nella ripresa la gara continua ad essere molto fisica. Si infiamma il Pinto quando De Marco trova un buco e si inserisce. Il direttore di gara, però, ferma il centrocampista per presunto off-side. Mister Fontana getta nel mischia Cigliano al posto di Santoro per cercare di dare un pizzico di estro in più ai falchi. Al 24’episodio dubbio: Pinna spara il suo bolide in corsa e trova un tocco di mano in area. L’arbitro lascia correre. Al 32’ la Casertana trova il pari, ma l’arbitro annulla per presunto fallo. E’ Lorenzini a staccare di testa su angolo dalla destra. Il pallone impatta in pieno sulla traversa, ma sulla respinta c’è ancora il difensore rossoblu che insacca con un puntuale tap-in. L’urlo di gioia, però, viene strozzato dalla segnala del fischietto abruzzese. La Casertana non molla e dà inizio al suo monologo. Allo scadere ci pensa Floro Flores. Un tiro rabbioso che fissa il risultato sull’1-1-1.

CASERTANA-CATANIA 1-1
CASERTANA: Russo; Blondett, Lorenzini, Pinna; De Marco (71′ Padovan), D’Angelo, Santoro (60′ Cigliano), Vacca, Zito; Floro Flores, Castaldo. All. Fontana
CATANIA: Pisseri; Aya, Esposito, Silvestri; Calapai (82′ Ciancio), Biagianti, Lodi (70′ Vucolo), Rizzo, Baraye; Curiale (60′ Barisic), Marotta. All. Sottil
RETI: 23′ Curiale (CAT), 91′ Floro Flores (CAS)
ARBITRO: Camplone della sezione di Pescara”