Crea sito

CASERTA – Gli accollatori di Sant’Anna si preparano per la festa della Patrona

(Caserta24ore) CASERTA Vivono il clou dei preparativi gli accollatori di Sant’Anna di Caserta in vista delle tappe di venerdì 17 luglio –inizio del novenario e discesa del simulacro, del 26 luglio, per il capoluogo solennità liturgica, e di domenica 2 agosto giorno della processione e dell’abbraccio della Città alla Sua Patrona. Martedì prossimo 14 luglio alle 19 invece nel Santuario di Sant’Anna nell’omonima piazza di Caserta è prevista la Celebrazione in suffragio di Tutte le Accollatici e Tutti gli Accollatori di Sant’Anna Defunti.
“Incamminati verso la Festa di SANT’ANNA 2015, ricordiamo con grande gratitudine nel Cuore in questo Anno Della Fede- dichiara il presidente Farina – i Fratelli Accollatori e le Sorelle Accollatrici che ci hanno trasmesso con la loro Testimonianza cristiana anche la devozione alla Patrona Sant’Anna, con l’esempio, insegnamento ed il sacrificio.Tutta Caserta porta ancora nel cuore – “il miracolo inaspettato” – la visita di Papa Francesco a Caserta proprio il 26 luglio solennità di Sant’Anna. Quanto detto dal Santo Padre è motivo di meditazione e di crescita spirituale:“ … Oggi è la festa di Sant’Anna, a me piace chiamarla la nonna di Gesù e oggi è un bel giorno per festeggiare le nonne. Quando incensavo ho visto una cosa bellissima: la statua di Sant’Anna non è incoronata, la figlia, Maria, è incoronata. E questo è bello. Sant’Anna è la donna che ha preparato sua figlia per diventare regina, per diventare la regina dei cieli e della terra. Ha fatto un bel lavoro questa donna! Sant’Anna, patrona di Caserta, ha raccolto in questa piazza le varie componenti della Comunità diocesana con il Vescovo e con la presenza delle autorità civili e dei rappresentanti di varie realtà sociali. Desidero incoraggiarvi tutti a vivere la festa patronale libera da ogni condizionamento, espressione pura della fede di un popolo che si riconosce famiglia di Dio e rinsalda i vincoli della fraternità e della solidarietà. Sant’Anna forse ha ascoltato sua figlia Maria proclamare le parole del Magnificat, che Maria ha sicuramente ripetuto tante volte: “Ha rovesciato i potenti dai troni, ha innalzato gli umili, ha ricolmato di bene gli affamati” (Lc 1, 51-53). Ella vi aiuti a ricercare l’unico tesoro, Gesù, e vi insegni a scoprire i criteri dell’agire di Dio; Egli capovolge i giudizi del mondo, viene in soccorso dei poveri e dei piccoli e colma di beni gli umili, che affidano a Lui la loro esistenza. Abbiate speranza, la speranza non delude. E a me piace ripetervi: non lasciatevi rubare la speranza! …”

Sollecitati dall’alto insegnamento del Santo Padre pronunciato nella nostra Terra di Lavoro, proprio nella nostra Città di Caserta, abbiamo programmato questa celebrazione di suffragio per il suo alto significato quale testimonianza di vita fraterna e solidale. Intanto le bandiere che annunciano i festeggiamenti sono state affisse nei consueti punti della città: incrocio viaAcquaviva viale Lincoln, piazza Sant’Anna accanto al Santuario ed in piazza Matteotti nei pressi della sede degli accollatori.