Crea sito

Bari. Dalla Puglia si formano per tutt’Italia i manager di case di cura per anziani

Formare figure professionali per la gestione di organizzazioni socio-sanitarie residenziali e diurne presenti in Puglia assicurando la qualità dei servizi dedicati alla persona in condizioni di non autosufficienza.
È questo l’obiettivo del Master di Alta Formazione in “Management delle Strutture Socio-Sanitarie” che, unico nel suo genere sul territorio pugliese, sarà presentato martedì 14 maggio alle 10,30 presso la sede di Adsum in viale Paolo Borsellino e Giovanni Falcone, 2 a Bari.
A seguito della recente riforma del sistema di autorizzazione e accreditamento delle strutture socio-sanitarie pugliesi, le RSSA (o comunemente chiamate Case Protette, ossia organizzazioni a carattere residenziale che assicurano trattamenti socio-assistenziali e sanitari di base a persone anziane non autosufficienti che non sono assistibili nel proprio ambito familiare) sono state sostituite dalle Residenze Sanitarie Assistenziali (RSA) – strutture non ospedaliere che prevedono prestazioni a diversi livelli di intensità di cura – così come avviene nel resto di Italia -. A queste leggi sono seguiti i nuovi regolamenti attuativi – n. 4 e 5 del 2019 – che disciplinano i requisiti organizzativi, tecnologici e strutturali che ogni residenza deve garantire al proprio ospite.

In Puglia, circa 500 strutture diurne e residenziali – che accolgono oltre 20 mila pazienti anziani e disabili – saranno riconvertite in RSA garantendo così occupazione a migliaia di professionisti e alto standard qualitativo dei servizi di assistenza.

Al fine di rispondere a tale esigenza, sarà necessario formare personale qualificato che dovrà provvedere ai diversi bisogni dell’ospite della struttura per il mantenimento del suo stato di salute e di benessere psicofisico.
Il percorso didattico previsto, alla sua prima edizione, si rivolge a giovani con un titolo di laurea in tutte le discipline che vogliono acquisire un ruolo di responsabilità nell’attuazione di progetti e programmi relativi alla qualità dei servizi e dell’assistenza sanitaria, alla gestione delle risorse umane, allo sviluppo organizzativo e all’esercizio delle funzioni di coordinamento delle professioni sanitarie. I partecipanti potranno usufruire delle agevolazioni previste dalla Regione Puglia partecipando al bando “Pass Laureati” (Avviso 3/FSE/2018) in favore dei giovani laureati pugliesi.

Il master, che vedrà la partecipazione di esperti e professionisti provenienti dal mondo socio-sanitario – dirigenti di strutture, docenti universitari, avvocati, dottori commercialisti, sociologi, psicologi e medici – avrà una durata di 1.000 ore – 500 ore saranno utilizzate per la formazione in aula con analisi delle best practices di organizzazioni presenti nei vari Paesi europei, e le restanti ore saranno impiegate per tirocini formativi presso autorevoli RSA pugliesi